Gran boato e terremoto nella notte: paura nell’entroterra

1' di lettura Fano 24/04/2020 - "Scossa spaventosa insieme a un boato grandissimo". C’è chi, su Facebook, ha commentato così la lieve scossa di terremoto verificatasi nella notte tra giovedì e venerdì a Colli al Metauro, avvertita anche nei comuni limitrofi. A ridimensionare il fenomeno sono però i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, secondo cui si sarebbe trattato di una scossa di magnitudo 2.4.

Il terremoto è stato registrato alle 4.28, con epicentro a 2 chilometri a nord della frazione di Montemaggiore. Segnalazioni sono arrivate anche dalla vicina Cartoceto, e pare che la scossa sia stata avvertita anche in altre zone della provincia. Stando alle dichiarazioni, più che il movimento tellurico, a colpire è stato più che altro il forte boato. Fenomeno analogo si era verificato lo scorso 27 febbraio. Più recente la scossa registrata nella vicina Sant’Ippolito lo scorso 6 aprile.

“Per non farci mancare niente, alle quattro e mezza di stanotte scossa di terremoto che ha svegliato molte persone – ha commentato il sindaco Stefano Aguzzi -, con epicentro al confine tra Colli al Metauro e Cartoceto… Speriamo che basti.. Forza e coraggio, buon venerdì a tutti”.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2020 alle 12:28 sul giornale del 25 aprile 2020 - 4687 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, cartoceto, stefano aguzzi, articolo, colli al metauro, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bkfU





logoEV
logoEV