Coronavirus, la comunità senegalese dona 1.500 euro al Comune: la somma destinata alle famiglie in difficoltà

1' di lettura Fano 07/04/2020 - “Un bell’esempio di integrazione e solidarietà”. Così il sindaco di Fano Massimo Seri e l’assessore al Welfare di comunità Dimitri Tinti hanno commentato la raccolta fondi effettuata dalla comunità senegalese di Fano in favore degli ospedali per fronteggiare l’emergenza sanitaria e per aiutare le persone in difficoltà”.

Martedì pomeriggio una delegazione della comunità ha consegnato al sindaco il simbolico assegno, frutto delle donazioni interne effettuate sin dall’inizio della pandemia.

“Abbiamo accolto favorevolmente l’iniziativa – hanno detto sindaco e assessore– organizzata da un gruppo di 130 persone che ormai da 25 anni vive e lavora in città e che è stato capace, grazie anche al grande senso di comunità dei fanesi, di integrarsi e di avvicinarsi ai nostri usi e costumi, pur nel rispetto di quella che è la loro storia, la loro cultura e la loro religione. Gesti come questo dimostrano ancor di più la grandezza di Fano e nel ringraziare l’intera comunità senegalese a nome dell’intera città, invito nuovamente tutti a rimanere in casa e a non farsi ‘tradire’ da queste belle giornate di sole. Continuiamo a dimostrare serietà e maturità e presto usciremo da questa situazione”.

La somma sarà utilizzata dal Comune di Fano per affrontare l'emergenza sanitaria, e andrà quindi a integrare le somme destinate alle famiglie in difficoltà per l'acquisto di beni di prima necessità e altri servizi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2020 alle 18:06 sul giornale del 08 aprile 2020 - 358 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, solidarietà, comune di fano, comunicato stampa, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bjc1