Adotta uno studente: un gesto di solidarietà contro il digital divide al tempo del Coronavirus

1' di lettura Fano 07/04/2020 - L’emergenza coronavirus è ormai da diverse settimane un dato di fatto nel nostro Paese. Con la chiusura delle scuole e l’impiego della didattica a distanza, gli studenti devono connettersi quotidianamente a internet per seguire le video lezioni dei loro insegnanti e svolgere quanto loro assegnato attraverso le classi virtuali.

Purtroppo sono ancora molte le famiglie che non possiedono una rete domestica, pertanto non tutti gli alunni dispongono di una rete WiFi e devono spesso utilizzare il traffico dati del proprio smartphone, che si esaurisce velocemente viste le ore di connessione giornaliere richieste per seguire le lezioni online.

Un aiuto a questi ragazzi può arrivare da ognuno di noi. Tutti i cittadini, il Comune e gli Istituti Scolastici potrebbero aderire alla campagna “ADOTTA UNO STUDENTE”, iniziativa avviata di recente, con successo, dall’I.I.S. “Puecher Olivetti” di Rho. L’adozione digitale di un alunno è semplice, chiunque sia vicino di casa di uno studente con problemi di connessione può condividere con lui il WiFi domestico per agevolare la sua attività formativa.

Considerando la crescente probabilità di non tornare in aula prima del termine dell’anno scolastico, la lotta al digital divide risulta d’estrema importanza per permettere a tanti ragazzi di seguire le video lezioni, collegarsi con i docenti e i compagni di classe per tutto il tempo necessario.

E’ un gesto concreto di solidarietà a costo zero, ma che può avere tanto valore in un momento difficile per tutti come quello attuale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2020 alle 09:40 sul giornale del 08 aprile 2020 - 877 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, noi giovani fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bi04





logoEV