Coronavirus e passeggiate: sanzioni per altri 27. Già 463 le violazioni a referto

1' di lettura Fano 31/03/2020 - Decolla di nuovo il numero dei controlli eseguiti sulle persone a spasso. Dopo alcuni giorni in cui le verifiche da parte di forze dell’ordine e militari sembravano aver subito un rallentamento (questi i dati di domenica), lunedì 30 marzo sono stati effettuati ben 1.272 controlli relativi al divieto di spostamento dovuto all’emergenza coronavirus. Un’altra giornata da velo pietoso: nella provincia di Pesaro e Urbino sono infatti state contestate altre 27 violazioni in sole ventiquattro ore.

Dall’entrata in vigore delle restrizioni sono già 463 le contestazioni messe a referto da forze dell’ordine e militari, per un totale di 17.355 controlli relativi agli spostamenti. Sono invece già 8.303 le verifiche eseguite sulle attività commerciali, di cui 504 nella giornata di lunedì, quando non è stato rilevato alcun illecito. Sono però già 18 le violazioni ‘collezionate’ dai negozi della provincia. Tra questi vi sono almeno due negozi, a cui lo scorso lunedì è stata imposta la cessazione temporanea dell’attività.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 31-03-2020 alle 15:56 sul giornale del 01 aprile 2020 - 2391 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, prefettura, pesaro, controlli, articolo, Simone Celli, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biLG





logoEV
logoEV