Pesaro: Coronavirus, 487 aziende chiedono di continuare a lavorare

fabbrica 1' di lettura Fano 29/03/2020 - Continuano i controlli a tappeto a contrasto del coronavirus sul territorio pesarese. In aumento le richieste di proroga delle aziende.

Sono state 1070 le persone controllate nella giornata di ieri, 28 marzo, ai fini della verifica dell’osservanza delle misure di contenimento e contrasto dell’epidemia da Coronavirus. Le persone nei confronti delle quali è stato elevato verbale di contestazione ai fini dell’applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie previste dal Decreto- legge 19/2020 sono state 20.

Sempre nella giornata di ieri sono state controllate 375 attività commerciali, attività che non ha portato all’elevazione di alcun verbale nei confronti dei titolari delle stesse.

Ammontano a 487 le comunicazioni e le richieste di autorizzazione delle imprese della provincia alla prosecuzione dell’attività pervenute alla Prefettura sino alla data di ieri.

La Prefettura informa che è già stato avviato un confronto con le organizzazioni sindacali territoriali e che nei prossimi giorni esso sarà allargato alle Associazioni di categoria.

Ai fini delle rigorosa verifica della sussistenza dei presupposti per la prosecuzione dell’attività da parte delle aziende interessate, stabilito dal DPCM del 22 marzo e dal successivo Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, la Prefettura si sta avvalendo, in particolare, del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e per talune verifiche, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, mantenendo inoltre una costante interlocuzione con gli Uffici della Camera di Commercio.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.3589806 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie).
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"






Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2020 alle 11:39 sul giornale del 30 marzo 2020 - 568 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, vivere pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biC9





logoEV