Calcio a 5: il punto in casa Buldog Lucrezia con mister Roberto Osimani

2' di lettura Fano 27/03/2020 - Il Buldog Lucrezia rimane in attesa di capire l'evoluzione della situazione del campionato di A2 di futsal. I gialloblu, come tutto il mondo del calcio a 5, attendono novità per capire se si potrà riprendere o meno la stagione.

Una stagione, la prima in A2 per i "cagnacci", che li aveva visti lottare per la salvezza, ottenendo anche risultati interessanti al cospetto di compagini più attrezzate ed esperte.

In tal contesto è proprio mister Roberto Osimani a rivivere questa annata, facendo un bilancio fin quando si è giocato. "Diciamo che abbiamo disputato una buona prima parte di campionato - commenta il trainer dei gialloblu - mentre la seconda parte è andata un pò meno bene. Diciamo che siamo stati influenzati da diverse situazioni sfavorevoli, tra infortuni e squalifiche, che ci hanno un pò penalizzato. Sapevamo di non avere una rosa lunga e, purtroppo, le assenze hanno pesato nell'ultimo periodo. Basti pensare anche alle ultime sconfitte, dove abbiamo sempre tenuto botta contro chiunque, poi siamo sempre calati nella parte finale della partita, trovandoci spesso di fronte compagini con più rotazioni a loro favore. Adesso eravamo abbastanza fiduciosi perchè erano tornati alcuni infortunati ed avevamo scontato tutte le squalifiche, poi è arrivato lo stop".

Uno stop di cui ancora non si è in grado di prevedere la lunghezza, vista l'attuale situazione sanitaria, e se sarà permanente per questa stagione. "Ci troviamo di fronte ad una situazione difficile e non è nemmeno facilmente prevedere come si evolverà nel futuro. Diciamo che chi decide si trova di fronte ad una situazione complicata: dal mio punto di vista qualsiasi decisione verrà presa, congelare le classifiche, annullare tutto o riprendere a giocare se possibile, andrà bene e ci adegueremo, proprio perchè non è una situazione facile da gestire. L'aspetto che più mi preoccupa, parlando prettamente del movimento calcio a 5, è però il futuro. In genere quando ci sono situazioni di crisi economica lo sport, da quello che ho visto nel corso degli anni, è il primo ad accusare il colpo e fa sempre più fatica a riprendersi. Quindi mi auguro che si possa tornare presto alla normalità e che tutto torni a posto".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2020 alle 17:08 sul giornale del 28 marzo 2020 - 235 letture

In questo articolo si parla di sport, calcetto, cartoceto, lucrezia, calcio a 5, futsal, buldog lucrezia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biyk





logoEV