Coronavirus e raccolta differenziata: ecco come farla. Regole ferree per chi è in quarantena obbligatoria

1' di lettura Fano 17/03/2020 - L'Istituto superiore di sanità ha realizzato una guida pratica per eliminare i rifiuti in questo periodo di emergenza sanitaria che richiede nuove regole, soprattutto per chi è in isolamento domiciliare perché risultato positivo al coronavirus.

In quarantena obbligatoria, per esempio, i rifiuti non devono essere differenziati, vanno chiusi con due o tre sacchetti resistenti e gli animali domestici non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti.

Se invece non si è positivi, la raccolta differenziata può continuare come sempre, usando però l’accortezza, se si è raffreddati, di smaltire i fazzoletti di carta nella raccolta indifferenziata.

In allegato l'opuscolo informativo pubblicato dal governo.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2020 alle 15:58 sul giornale del 18 marzo 2020 - 2878 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, rifiuti, raccolta differenziata, comune di fano, comunicato stampa, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bhRR