Coronavirus: almeno 4 casi nel fanese, 23 in provincia. Scuole? Si attende una decisione

2' di lettura Fano 29/02/2020 - Dodici casi in più in un sole ventiquattr’ore. Che si aggiungono agli undici tamponi risultati positivi negli ultimi giorni. E sono tutti della provincia di Pesaro e Urbino, che fino a poche ore fa sembrava essere l’unica colpita dal coronavirus in tutte le Marche. E invece no: perché c’è un tredicesimo tampone risultato positivo nella giornata di sabato, e proviene dalla provincia di Ancona. A comunicarlo è stato il Gores (gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie).

Come al solito si attende la controprova, prevista per la giornata di domenica. Un dato significativo e tutt’altro che scontato, dato che finora sono soltanto sei i casi effettivamente confermati dall’Istituto superiore di sanità.

E nel fanese? I primi due casi rilevati sono quelli della coppia di coniugi ultraottantenni (qui i dettagli). Dei due la più grave è la donna, affetta da una polmonite bilaterale aggravata dal virus, e che si trova all’ospedale regionale di Torrette di Ancona dopo essere stata, per qualche giorno, nel reparto infettivi del San Salvatore di Pesaro. Con lei anche il marito, che l’avrebbe raggiunta soltanto in un secondo momento.

Secondo ‘Il Ducato’, però, tra gli undici casi già rilevati prima di sabato, almeno due sarebbero del fanese. Si tratterebbe, infatti, della figlia e della badante dei due anziani. Il contagio sarebbe partito da un parente proveniente da Milano che avrebbe fatto visita ai due coniugi.

Le famiglie, intanto, restano in attesa di una decisione in merito alla possibile riapertura delle scuole già da lunedì 2 marzo. A quanto pare, però, nessuna decisione verrà presa nella serata di sabato. L’intenzione della Regione è però quella di fare in modo che vengano mantenute le misure restrittive già in vigore in virtù dell’ultima ordinanza regionale. Che vorrebbe dire scuole ancora chiuse e niente attività di pubblico spettacolo.

La Regione ricorda inoltre che “tutti i giorni - dalle 8 alle 20 - è a disposizione il numero verde coronavirus 800936677. Al telefono risponde una squadra di medici, per chiarire dubbi e dare informazioni utili ai cittadini”.

In allegato il decalogo anti-contagio.



Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 29-02-2020 alle 22:03 sul giornale del 02 marzo 2020 - 11957 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, ancona, salute, provincia pesaro urbino, articolo, Simone Celli, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bgWl





logoEV
logoEV