Colli al Metauro: revocata l'ordinanza di divieto di bruciare sfalci e potature

2' di lettura 27/02/2020 - L'anno duemilaventi il giorno ventisette del mese di febbraio, IL SINDACO RICHIAMATA la propria precedente ordinanza n. 3 del 19/02/2020 ad oggetto: ''Divieto di combustione sul luogo di produzione dei residui vegetali derivanti da sfalci, potature o ripuliture provenienti da attività agricole, forestali e manutenzione del verde, nel territorio del Comune di Colli al Metauro”;

RICORDATO che con il citato provvedimento veniva vietata con decorrenza 19/02/2020 e fino a nuove precipitazioni, l'attività di raggruppamento e abbruciamento di materiali vegetali di cui all'articolo 185, comma 1, let. f), del D.Lgs. 152/2006 (paglia, materiale agricolo o forestale non pericolosa quali sfalci, potature derivanti da pratiche colturali o manutenzione del verde ecc.);

VISTE le abbondanti piogge registrate il giorno 26 febbraio;

RITENUTO che sia venuto meno il pericolo imminente di incendi;

VISTO l'art. 54 del D.Lgs. n. 267/2000;

VISTA la legge 7 agosto 1990 n. 241, articoli 21 bis, 21 ter e 21 quater;

VISTO lo Statuto Comunale;

ORDINA

LA REVOCA dell'ordinanza n. 3 del 19/02/2020 ad oggetto: "Divieto di combustione sul luogo di produzione dei residui vegetali derivanti da sfalci, potature o ripuliture provenienti da attività agricole, forestali e manutenzione del verde, nel territorio del Comune di Colli al Metauro”.

Si dispone che la presente ordinanza sia pubblicata all'Albo Pretorio on line comunale nelle forme di legge e divulgata sul sito istituzionale del Comune; nonché sia trasmessa:
- Al Sig. Prefetto della Provincia di Pesaro-Urbino;
- Al Comando Stazione Carabinieri di Colli al Metauro;
- Al Comando Stazione Carabinieri Forestale di Cartoceto; e p.c.
- Al Coordinatore della Protezione Civile di Colli al Metauro;
- Al Comando Vigili del Fuoco di Pesaro.

INFORMA CHE Avverso la presente è ammesso ricorso giudiziale innanzi al TAR MARCHE entro 60 giorni dalla pubblicazione all'Albo Pretorio del Comune della presente ordinanza, nonché in via alternativa entro 120 giorni con ricorso straordinario al Capo dello Stato






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2020 alle 15:06 sul giornale del 28 febbraio 2020 - 1012 letture

In questo articolo si parla di attualità, colli al metauro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgP4





logoEV