Coronavirus: Lega a Ceriscioli, "Anche nelle Marche si prendano provvedimenti"

coronavirus 1' di lettura Fano 24/02/2020 - Ritengo necessario oltre che prudente, nel solo interesse della popolazione, che anche la nostra Regione emani un’ordinanza come hanno fatto le altre Regioni a noi vicine. Pensavo che venisse pubblicata l'ordinanza mutuando le altre regioni e sono stupito nel non aver visto anche per le Marche tale provvedimento.

La invito a non attendere oltre e le chiedo pertanto che anche nelle Marche vadano sospese le attività scolastiche e aggregative in via prudenziale per evitare anche solo la possibilità di contagio visto che è in ballo la salute dei nostri concittadini.

La invito a prevedere altresì l'obbligo da parte di individui che hanno fatto ingresso nelle Marche da zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, di comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per territorio per l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Deve essere predisposta, a mio avviso, dagli organismi competenti la disinfezione giornaliera dei treni regionali e di tutto il trasporto pubblico locale via terra, via aeree e via acqua.

dai consiglieri regionali della Lega Sandro Zaffiri, Marzia Malaigia, Luigi Zura Puntaroni e Mirco Carloni






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2020 alle 11:24 sul giornale del 25 febbraio 2020 - 965 letture

In questo articolo si parla di politica, mirco carloni, lega, Consigliere Comunale, comunicato stampa, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgFc