Tari: la Lega si schiera al fianco degli esercenti e operatori tassati

1' di lettura Fano 06/02/2020 - I nostri operatori commerciali non sono evasori ma eroi della piccola imprenditoria.

La Lega non perdona le parole dell’assessore Cucchiarini che definisce il tessuto produttivo di Fano alla stregua dei peggiori evasori fiscali L’operazione messa in piedi dall’amministrazione comunale, quella di mandare cartelle esattoriali a getto senza prima verificare le esatte metrature dei locali colpiti, ha il preciso ed unico obiettivo di far cassa mortificando e sfinendo chi oltre a lavorare, rende Fano una città all’insegna dell’accoglienza e della ricettività.

Traditi e beffati dall’amministrazione comunale, tantissimi cittadini ed esercenti, si sono visti recapitare sanzioni maggiorate dagli arretrati, non per il mancato pagamento della TARI ma per ricalcoli sulle metrature dei locali. Questi ricalcoli unilaterali non possono portare a sanzioni, recuperi ed interessi; ma vanno concertati assieme, caso per caso. I cittadini dovrebbero avere l’amministrazione al loro servizio e non viceversa.

I nostri cittadini e lo stesso tessuto imprenditoriale, sono composti da persone che fanno del proprio lavoro la bellezza della nostra città. Ci sono esercenti, commercianti ed artigiani che resistono nonostante la situazione avversa e nonostante le scelte scellerate dell’assessore al bilancio. Pur di far cassa si spara a zero su chiunque abbia una serranda da alzare ogni mattina o su chiunque non sia considerato forte a tal punto da opporsi ed impugnare la cartella ricevuta. L’assessore Cucchiarini chieda subito scusa a tutta la città e ritiri l’iniziativa. A Fano non sono tutti evasori come sostiene lei.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2020 alle 12:59 sul giornale del 07 febbraio 2020 - 304 letture

In questo articolo si parla di politica, lega, lega fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bfXN





logoEV
logoEV