Bimbo autistico si perde nei boschi: famiglia nel panico, ricerche a tappeto

carabinieri vigili del fuoco 1' di lettura Fano 03/01/2020 - Stava giocando con il cuginetto. Era quasi ora di pranzo, e i suoi genitori l’hanno perso di vista soltanto per un attimo. Ma tanto è bastato per farlo allontanare da casa, scomparendo tra i boschi.

È stata una brutta avventura quella vissuta giovedì da un bambino autistico di appena sette anni. Ha origini comasche, e stava trascorrendo questi giorni di festa insieme alla sua famiglia a Montefelcino, ospite di parenti. Il bimbo si è dunque allontanato dall’abitazione in cui si trovava, per di più indossando degli abiti leggeri.

Per fortuna la sua “fuga” è durata appena due ore. Non appena accortisi della sua scomparsa, i genitori hanno subito provato a cercarlo, ma senza successo. Così hanno immediatamente chiamato i soccorsi. I carabinieri di Isola del Piano hanno subito dato il via a una perlustrazione. Tramite la centrale operativa di Pesaro sono state poi coinvolte tutte le auto dell’arma. I militari delle caserme di Pesaro e Colli al Metauro si sono messi sulle tracce del bimbo, insieme a vigili del fuoco, polizia municipale, questura e 118.

Il bambino è stato ritrovato nelle campagne circostanti, ad appena 500 metri da casa. Le temperature erano molto basse, e il fatto di essere vestito con abiti troppo leggeri gli ha fatto rischiare un principio di ipotermia. A parte questo è stato ritrovato, sì, infreddolito, ma in buone condizioni di salute. Dopo aver riabbracciato i suoi genitori, per precauzione è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce di Fano per accertamenti.







Questo è un articolo pubblicato il 03-01-2020 alle 15:06 sul giornale del 04 gennaio 2020 - 5064 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vigili del fuoco, carabinieri, bambini, Montefelcino, autismo, articolo, bambini scomparsi, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/beF1





logoEV