SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
articolo

Praticare scambismo per rafforzare la coppia, è una soluzione?

5' di lettura
3697

Con il passare degli anni le abitudini sessuali delle persone stanno sensibilmente cambiando, mentre prima la stragrande maggioranza delle coppie si limitava a rapporti coniugali, oggi spesso si va oltre. Cambiamenti che ovviamente non riguardano tutti, ma neanche un numero così basso di persone.

Anche gli italiani sono diventati meno tradizionalisti di un tempo e sono sempre più alla ricerca di nuovi stimoli sessuali per ravvivare i rapporti di coppia. Avete mai sentito parlare di scambio di coppia? Continuate a leggere per saperne di più e capire in cosa consiste questa pratica che incuriosisce un numero di coppie sempre più elevato.

Che cos’è lo scambismo

Stiamo parlando di rapporti sessuali promiscui, in cui coppie sposate o di fidanzati condividono alcuni momenti di grande intimità con altre persone. In parole semplici, in questi casi si parla in maniera spicciola di orge. La cosa curiosa e, stando alle cronache è già successo alcune volte, il rischio di frequentare altre coppie e partecipare alle orge sessuali è quello di incontrare persone conosciute e restare senza parole. Coppie che cercano nuove esperienze in un club di scambisti e dopo i primi approcci, nel bel mezzo di uomini e donne completamente nudi e intenti a scambiarsi effusioni, incontrano qualche amico o addirittura qualche parente stretto.

Soprattutto in quest’ultimo caso, si tratta di una sensazione non bella e pericolosa dal punto di vista emotivo. Lo scambismo è una pratica per alcuni molto eccitante e la soluzione per rafforzare il rapporto di coppia, ma alla base di questa pratica sessuale la discrezione è un aspetto fondamentale. Ecco perché si consiglia la frequentazione di club per scambisti in città lontane dalle località di residenza. Una maniera per contenere i rischi di imbattersi in un’orgia con coppie conosciute e per mettersi alle spalle il rischio di un colpo al cuore.

Da dove iniziare la pratica dello scambismo

I tempi sono cambiati e se fino a qualche anno fa per diventare scambisti le opportunità erano ridotte, oggi è molto più facile praticare lo scambio di coppie. Con i tempi che corrono, infatti, lo scambismo può tranquillamente essere praticato senza spostarsi troppo anche se, come detto in precedenza, restare vicino casa aumenta alcuni rischi. A fare la differenza, oggi, è l’esistenza specifici siti online attraverso i quali contattare altre coppie e stabilire i primi approcci, come Mondoadulti, il migliore sito per scambisti. Collegarsi con questi siti specializzati vuol dire avere la possibilità di entrare in contatto online con coppie di sposi, di fidanzati o singoli e iniziare a gettare le basi per un ménage multiplo.

Per i più discreti e per chi non vuole assolutamente invitare nella propria abitazione persone sconosciute, si suggerisce l’iscrizione a uno dei tanti club per scambisti. In molte città italiane esistono club per praticare lo scambismo, locali allestiti in modo particolare con ambienti graziosi e sicuri. A fare da guardia, infatti, ci sono sempre i buttafuori che controllano attentamene ogni situazione. Se siete coppie o singoli alle prime armi, visto che non esiste alcun obbligo di partecipare alle orge sessuali, si consiglia di cominciare l’esperienza in un club semplicemente osservando cosa fanno gli altri o, al massimo, scambiando qualche bacio e rinviando i rapporti veri a propri ad un altro momento.

Scambio di coppia sì o no, questo è il dilemma

Arriviamo al punto centrale: scambio di coppia sì o scambio di coppia no? Una bella domanda alla quale proveremo a dare una risposta. Diverse volte si sente dire da più parti che lo scambismo rafforza la coppia, rende i rapporti più eccitanti perché chi pratica sesso all’interno delle "mura casalinghe" non ha più nulla da sperimentare con il proprio partner. Partendo da questo presupposto, intraprendere con altri soggetti i rapporti sessuali potrebbe essere la soluzione per uscire dalla routine, per ravvivare la vita sessuale e per spingersi oltre i confini della "normalità".

Detto questo, si suggerisce di praticare lo scambismo solo a condizione di essere delle coppie ben collaudate, in grado di andare oltre la gelosia, l’imbarazzo e l’insicurezza. Tipi di rapporti promiscui quindi indicati per coppie o singoli estroversi, capaci di mettere da parte la gelosia e la possessività per affrontare esperienze particolari e molto emozionanti. Per iniziare lo scambismo questi sono aspetti basilari, da considerare in partenza per vivere con il massimo trasporto e senza inibizioni le nuove esperienze.

Viceversa, se siete soggetti introversi, molto gelosi e possessivi, meglio lasciar perdere in quanto lo scambio di coppia non fa assolutamente per voi, anzi è molto rischioso per il bene della coppia. In questi casi il solo pensiero di vedere il vostro coniuge con altre persone potrebbe comportare un grosso malessere. Comunque, al netto della gelosia, se vi incuriosisce la sola conoscenza dello scambismo potrete utilizzare un mezzo efficace come internet per osservare altre coppie in completa discrezione. Online le opportunità di collegarsi con i siti specializzati non mancano, bastano pochi click per cominciare a osservare questa pratica sessuale promiscua ed eccitarsi di fronte a un video senza mettere in pericolo il vostro rapporto di coppia.

Anche la sola visione di qualche filmato di orge amatoriali può essere molto eccitante e stimolante per una coppia, senza cioè necessariamente frequentare qualche club per scambisti. Insomma, la pratica dello scambio di coppia negli ultimi anni è abbastanza cresciuta nei numeri, ma non tutti sono pronti ad affrontarla. Per questi ultimi, le soluzioni alternative per uscire dalla routine e sperimentare senza spingersi troppo oltre, nuove emozioni non mancano affatto grazie al web.

Riepilogando, ecco le categorie di persone più adatte allo scambio di coppia:

· estroverse;
· non gelose;
· non possessive;
· incuriosite da nuove esperienze;
· coppie ben collaudate.

Per concludere, con questo mini-elenco abbiamo cercato di tracciare un identikit delle persone più indicate per lo scambismo.



Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2019 alle 18:25 sul giornale del 30 dicembre 2019 - 3697 letture