"Sovrapensiér", le poesie in dialetto di Lodovichetti per l'assistenza domiciliare oncologica

3' di lettura Fano 10/12/2019 - Avrà luogo giovedì 19 dicembre alle ore 18.30, presso la Sala Verdi del Teatro della Fortuna, l’attesa presentazione di “Sovrapensiér”, libro raccolta di poesie in dialetto fanese del regista Andrea Lodovichetti, illustrate da artisti della zona.

Lodovichetti, recentemente nominato “Fanese dell’anno” per i suoi successi cinematografici, scrive in dialetto fin da tenera età. Molto diversi tra loro (alcuni divertenti, altri più riflessivi) i componimenti raccolti in questo volume di 130 pagine, curato dallo studio grafico associato Zaccone Guerra, sono suddivisi in tre gruppi: l’uomo, i luoghi ed il tempo ma hanno sempre la nostra città, Fano, quale filo conduttore. È un’idea che lo stesso Lodovichetti ha in serbo da molti anni e che si realizza, oggi, grazie alla collaborazione del Rotary Club e del Comune di Fano.

“Ho iniziato ad interessarmi del dialetto fin da molto piccolo” - dice Lodovichetti - “Il dialetto, unitamente ad un innato e profondissimo legame con le mie radici, è sempre stato una sorta di filtro attraverso cui vivere ed analizzare la realtà in modo diverso… stando, appunto, 'Sovrapensiér'. Sono felicissimo che finalmente lo possa condividere con i concittadini”. Il nostro dialetto, dunque, quale lingua viva, dinamica, capace di essere narrata, cantata: “Sono d’accordo con Erri de Luca quando sostiene che la lingua italiana vada bene per scrivere laddove non serve l'utilizzo della voce, ma che quando questa è richiesta, allora, ci vuole il dialetto: perché incolla bene la storia e la fa vedere".

Durante la presentazione, ad ingresso libero, si avvicenderanno, guidati da Francesco Belfiori, alcuni volti noti della città, tra i quali Francesco Montesi e Sauro Nicoletti, Nicola Gaggi, Elvio Grilli e Michela Ermini. Oltre, ovviamente, allo stesso Lodovichetti. A conclusione dell’evento ci sarà il cosiddetto “firma copia” e a seguire verrà offerto un rinfresco per augurare a tutti “un bòn Natâl… sovrapensiér”.

Gli artisti coinvolti sono: Samanta Bartolucci, Cinzia Battistel, John Betti, Federico Bressani, Sergio Carboni, Giacomo Cascioli, Mauro Chiappa, Tiziano Cremonini, Paolo Del Signore, Elisabetta Duchi, Raffaele Gerardi, Gióx, Rebecca Lisotta, Barbara Orciari, Michele Petrucci, Matteo Pincelli, Serena Simoncini, Andrea Vercetti. La fotografia di copertina è di Raffaella Cecchi, quella sul retro di Giovanni Furlani.

Il volume sarà disponibile in vendita, a partire da venerdì 20 dicembre, presso la libreria Mondadori di Fano e, per ferma volontà dell’autore, tutti i proventi saranno destinati ad un progetto legato all'infanzia di A.D.AM.O. ONLUS Fano, impegnata nell’assistenza domiciliare oncologica.

“Un grande plauso va a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di Sovrapensiér" - aggiunge Massimo Montemarani, Presidente del Rotary Club Fano - “e da parte di tutto il Club, grazie ad Andrea per la totale dedizione a questo importante progetto benefico”.

L’iniziativa è stata resa possibile anche grazie al contributo di: Banca di Credito Cooperativo, Bon Bon Art Cafè, Comunica SRL, Dago Elettronica, Digital Team, FanoTv, MOM studio, Nautilus Eventi, Radio Fano, Schnell, Tecnoelettronica,Vizzo.it.

In allegato la copertina del libro.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2019 alle 23:35 sul giornale del 11 dicembre 2019 - 13 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesia, fano, beneficenza, adamo, Andrea Lodovichetti, poesia dialettale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdUv





logoEV