Tosi: il Decreto Clima accoglie la proposta della FIAB di prevedere incentivi per l’acquisto di una bici

pista ciclabile 1' di lettura Fano 14/10/2019 - Non deve passare inosservata una buona norma appena inserita nel Decreto Clima: è stata accolta la proposta della FIAB di prevedere incentivi sia per la rottamazione di un veicolo vecchio, sia per l’acquisto di una bici, anche elettrica, o per abbonarsi ai mezzi pubblici.

In sostanza, il Ministro Costa ha indirettamente riconosciuto che in Italia è ora di ridurre il numero delle auto in circolazione o in sosta per quasi tutto il giorno negli spazi pubblici; oltre agli incentivi, è però la certezza di muoversi in sicurezza a convincere le persone a lasciare l’auto a casa, anche perché con la bici si risparmia, nei percorsi brevi si arriva prima e si guadagna in salute.

In Europa già tanta gente lo fa, nonostante un clima non favorevole; il motivo è semplice: esistono piste ciclabili belle, ampie, sicure ed efficienti mezzi pubblici. Lo si può fare anche da noi; le Marche si stanno attrezzando con una rete regionale che, partendo dalla costa adriatica, interesserà tutte le principali vallate fluviali, in particolare quella del Metauro; nella nostra provincia c’è anche qualcosa in più: grazie ai portabici esterni di cui Adriabus sta dotando i mezzi del trasporto pubblico locale (è la prima azienda italiana a farlo non solo per il turismo), presto tra Pesaro, Fano e Urbino, ad anello andata e ritorno, turisti e pendolari potranno portare al seguito la propria bici, con indubbi vantaggi per la sicurezza, la qualità dell’aria e la stessa circolazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2019 alle 20:44 sul giornale del 15 ottobre 2019 - 322 letture

In questo articolo si parla di attualità, Enrico Tosi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbE2