Arresto cardiaco nel parcheggio del pronto soccorso: corsa contro il tempo per salvargli la vita

1' di lettura Fano 08/10/2019 - Aveva da ore un forte dolore al torace. Così aveva deciso di farsi visitare al Santa Croce di Fano. Ed era quasi arrivato, quando è stato colto da un arresto cardiaco.

Si trovava nel parcheggio del pronto soccorso, infatti, quando si è improvvisamente accasciato a terra. Protagonista un 64enne di Fano, sopravvissuto soltanto grazie al provvidenziale intervento dei sanitari del 118. Ma in questa storia c’è anche un altro “eroe”, come evidenzia l’associazione Fanocuore: il defibrillatore.

Il cuore del 64enne ha infatti ricominciato a battere grazie al tempestivo utilizzo di questo preziosissimo apparecchio. Dopo il primo soccorso prestatogli dal personale del nosocomio fanese, l’uomo è poi stato trasferito al San Salvatore di Pesaro. Lì è rimasto ricoverato per diversi giorni, dopo essere stato sottoposto ad angioplastica. Ora è stato dimesso. Sta bene, e non ha subito danni neurologici. A riprova di quanto sia importante l’uso del defibrillatore, uno strumento alla portata di tutti e che può davvero salvare delle vite.








Questo è un articolo pubblicato il 08-10-2019 alle 11:31 sul giornale del 09 ottobre 2019 - 4012 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, pesaro, arresto cardiaco, defibrillatore, pronto soccorso fano, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbpn





logoEV
logoEV