Ilari (Lega): "A Fano degrado da terzo mondo. Seri concentrato solo sui maxi progetti"

2' di lettura Fano 27/09/2019 - Seri la smetta di pensare solo ai maxi progetti e si concentri sulla dignità dei propri cittadini. Che a Fano ci fossero zone in completo stato di abbandono è risaputo, che all'amministrazione sembri non importare nulla è un dato di fatto.

L'amministrazione parla solo di macro progetti, di ristrutturazione del Water-front, di piano particolareggiato della sassonia, di centro storico, di digestore anaerobico e di parco urbano.

Perchè non si parte dalla sistemazione delle aree di degrado della nostra città ?

Focus di queste ore è lo stato disastroso in cui verte la stazione ferroviaria; Seri deve intervenire subito e
fare pressioni affinchè i soggetti competenti, ripristinino il decoro e mettano in sicurezza l'intera area.
Nei panni di un pendolare, o peggio di un turista, la prima cosa che viene in mente è quella di fuggire da Fano.

In condizioni simili si presentano gran parte dei quartieri periferici, evidentemente considerati di serie B.

la Rocca Malatestiana è a tratti impraticabile, La sponda sud dei Passeggi non è manutenuta da mesi, il centro commerciale di S.Orso è lasciato all'abbandono, a Centinarola si rischia di cadere con la macchina in un fossato... si potrebbe continuare per ore...

Questa situazione è figlia di un grave distacco dal territorio da parte dell'amminsitrazione; i cittadini devono poter comunicare efficacemente agli uffici preposti le problematiche che vivono sulla loro pelle ed ottenere risposte.

Tutto questo sarebbe risolvibile con la sola volontà politica di un'amministrazione virtuosa, che vuole far percepire ai propri cittadini una situazione di benessere che oggi non c'è.

Oggi verranno votate in consiglio comunale le linee programmatiche di mandato 2019-2024; un autentico libro dei sogni !

Tuttavia, almeno nel libro dei sogni, ci si aspetta di trovare un programma che metta in luce la volontà di
eliminare il forte degrado che è sotto gli occhi di tutti.

Nel libro dei sogni di Seri, invece, quando si parla di grandi progetti si entra nel dettaglio;
quando si parla di degrado e di ripristino, lo si fa per sommi capi e facendo trasparire che la dignità dei fanesi ed il loro benessere cittadino, non siano per nulla una priorità politica di questa amministrazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2019 alle 12:10 sul giornale del 28 settembre 2019 - 437 letture

In questo articolo si parla di politica, lega, lega fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ba3L





logoEV
logoEV