“Tornerai tra le nostre braccia”: Silvia Romano, le parole del padre nel giorno del compleanno della cooperante rapita in Kenya

1' di lettura Fano 13/09/2019 - “Oggi compi 24 anni. È il secondo compleanno che vivi laggiù in Africa… L'anno scorso festeggiavi con i tuoi amati bambini: quella torta con le scintille, piena di gioia e sorrisi ‘bianchi più che mai’ intorno a te, e tu sorridente e felice di essere là… Questo compleanno è diverso…”. Comincia così l’intenso post pubblicato su Facebook da Enzo Romano per sua figlia Silvia, la cooperante della onlus fanese Africa Milele rapita lo scorso 20 novembre in Kenya.

Secondo la procura di Nairobi, la 24enne potrebbe essere finita nelle mani di alcuni terroristi (qui i dettagli). Nonostante siano già trascorsi quasi dieci mesi, la speranza dev’essere davvero l’ultima a morire. Lo dimostra lo stesso padre della ragazza (qui scheda e foto). “Ma posso regalarti dolci pensieri – continua il post -, trasmetterti forza ed energia dal profondo di un cuore che soffre, ma che non ha mai smesso di credere che tornerai tra le nostre braccia... Sei una grande! Papà tuo”.








Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2019 alle 23:25 sul giornale del 14 settembre 2019 - 3575 letture

In questo articolo si parla di cronaca, volontariato, africa, solidarietà, kenya, rapimenti, Africa Milele, articolo, Simone Celli, Silvia Romano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/baAH





logoEV