Mondolfo: "La ballerina di Flamenco" è il nuovo mosaico di Marotta

2' di lettura 17/08/2019 - La ballerina di flamenco è il nuovo mosaico per “frammentiuniti”, progetto che vede coinvolti artisti di fama nazionale e non solo che si lasciano contaminare trasformando la propria opera d’arte in mosaico trencadis.

Il progetto è parte integrante dell’arredo urbano nel lungomare di Marotta che da qualche anno prende forma grazie ai volontari dell’associazione culturale Chiaro Scuro usando materiali di scarto.

La ballerina di flamenco dipinta dall’artista Ketty Perrone e poi trasformata in mosaico dalla stessa, pezzetto per pezzetto insieme volontari di mosaico, è posizionata in prossimità del molo di Marotta.

Ketty Perrone si avvicina all'arte da giovanissima. Dopo gli studi si iscrive all'Accademia di Brera a Milano nel 1967 si dedica allo studio dei paesaggi, dei fiori e della natura morta. Ritrattista di talento ed eclettica nei soggetti, sperimenta anche nelle tecniche passando dall'acquerello al pastello, dal carboncino alla sanguigna, dalla china all' olio ed acrilico. Inizia la prima personale a Novara e prosegue da una a due mostre l’anno in Italia e all’estero con richiesta principalmente di ritratti. Da “La Notte”(30/04/1969) il critico d’arte Ignazio Mormino scrive: “la sua felicità espressiva deriva dal grande amore per l’arte che nasce da una vera passione che unita al talento fa di lei molto di più di una semplice artista, ma di una certezza della pittura italiana”.

Dal 1981 trasferitosi nelle Marche prosegue in loco con le mostre personali. Dal 1999 insegna pittura e disegno a Marotta a ragazzi e adulti , con gli allievi iniziano poi le mostre collettive le estemporanee e i concorsi. Nel tempo nasce il desiderio di dare a chiunque la possibilità di aggregarsi per comunicare la propria creatività agli altri, da qui si forma l’Associazione culturale Chiaro Scuro. L’artista Ketty Perrone, presidente dell’associazione, ha avuto il piacere di partecipare alla realizzazione del mosaico tratto dalla sua opera pittorica la ballerina di flamenco, il soggetto inerente alla danza sensuale spagnola che vuole in questo caso omaggiare l’architetto spagnolo Antonio Gaudi’ per averci l’asciato in eredità l’arte del mosaico trencadis.

Il mosaico in questione è stato usato per il volantino dell’evento legato al mosaico “TIMBRIDIVERSI”, che si terrà in zona Molo di Marotta la sera del 22 agosto alle ore 21.15.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2019 alle 15:24 sul giornale del 18 agosto 2019 - 1056 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0Mf