Si tuffa per salvare la nipote ma rischia di annegare: paura a Baia Metauro

1' di lettura Fano 27/07/2019 - Temeva per la sorte della nipotina, così si è buttato in acqua. Ha nuotato fino a raggiungerla, ma a un certo punto si è trovato lui stesso in difficoltà. Si è sentito in affanno, fino a rischiare di annegare.

Provvidenziale l’intervento del giovane bagnino in servizio. È stato lui a tuffarsi in tutta fretta, senza nemmeno adoperare il moscone, per mettere in salvo il 40enne di Fano che giovedì – poco dopo le 18 – ha tentato di recuperare la nipote. È successo nel tratto di mare di fronte al Lido Verde di Baia Metauro. L’uomo ha iniziato a sbracciare, poi qualcuno – gridando - ha chiamato in causa il bagnino. Il 40enne è stato riportato a riva e poi soccorso sul posto. Non è stato necessario trasferirlo al pronto soccorso.








Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2019 alle 17:45 sul giornale del 29 luglio 2019 - 5047 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, baia metauro, articolo, Simone Celli, salvataggio bagnanti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a99e





logoEV
logoEV