Doglioni (Lega): "Sbloccati dal Cipe 3 milioni di euro per il dissesto idrogeologico della provincia"

Fiume Cesano 1' di lettura Fano 25/07/2019 - Sono stati sbloccati dal CIPE ieri finanziamenti per circa 10 milioni di euro nelle Marche, di cui 3 nella sola provincia di Pesaro per interventi di mitigazione contro il dissesto idrogeologico.

In particolare sono stati finanziati per 480.000€ interventi nel Comune di Mondavio e Monte Porzio per la manutenzione delle briglie e l’alveo del fiume Cesano con la rimozione delle difese crollate a valle di San Filippo sul Cesano, 414.000€ a Pesaro per la sistemazione idraulica degli argini e alveo del fiume Foglia nel tratto tra Selva Grossa fino a valle del viadotto A14, 896.000€ a Fano per la sistemazione degli argini e alveo del Metauro dalla foce fino al viadotto autostradale, e 1.150.000€ a Tavullia per la stabilizzazione e messa in sicurezza del versante a valle della frana tra le vie 28 giugno e 25 aprile, come primo stralcio.

Interventi importanti fortemente voluti dalla Lega per la messa in sicurezza del nostro territorio che finalmente vengono sbloccati per far ripartire il nostro Paese. L’attenzione alle piccole ma fondamentali opere locali, dopo anni di immobilismo e’ parte integrante della politica della Lega di vicinanza alle comunità locali, ai loro problemi che troppo spesso la sinistra ha dimenticato concentrandosi solo su grandi temi mai realmente affrontati.

I 50 miliardi di € sbloccati ieri al CIPE per l’Italia del Si sono la più bella dimostrazione che se c’è la volontà di far ripartire l’Italia lo si può fare. Questo è il governo del buonsenso della Lega, del governo del fare.


da Lodovico Doglioni
Segretario provinciale Lega Pesaro Urbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2019 alle 09:42 sul giornale del 26 luglio 2019 - 219 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, pesaro, fiume cesano, lega, lodovico doglioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a921





logoEV
logoEV