SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Ponticello dell'Arzilla crolla dopo le piogge: Nuova Fano, "Una casa costruita sulla sabbia"

2' di lettura
926

Il Ponticello dell’arzilla di nuovo sott’acqua ancora una volta si ripete la solita storia il mucchietto di sabbia caricato sopra dei tubi più grandi non ha retto.

Non avevamo dubbi anche un bambino capiva che un ennesimo rattoppamento non poteva andare a buon fine. Inoltre un confermato, serio pericolo per chi ne fa uso perché questa volta non è stata una vera piena scesa dai monti a farlo crollare. Lo sanno tutti ed è chiaro che l’acqua cerca sempre di crearsi un suo percorso.

Un danno economico enorme per le attività dell’arzilla che sono messe davvero in grande difficoltà non avendo alcuna garanzia alle porte della stagione estiva.

Un danno economico per i cittadini che, a causa di amministratori incompetenti, ad oggi hanno pagato decine che di migliaia di euro di soldi pubblici per costruire una casa sulla sabbia .

Questa è la vera dimostrazione dell’amministrazione senza fondamenta, con a capo il Sindaco di Fano nonché V. Sindaco di Pesaro Massimo Seri, che dimostra, metaforicamente, quanti ponti in cinque anni sono stati costruiti sulla sabbia e crollati in questa città.

Adesso quel mezzo meccanico mangerà ulteriori migliaia di euro dei cittadini per rimettere la solita e inutile toppa di sabbia.

Ad oggi, se non sbaglio, è la terza volta che si torna a vedere lo stesso film e ancora oggi i cittadini firmeranno l’ennesimo assegno dell’incapacità in attesa di un ponte nuovo che per ora è solo una mera promessa elettorale.

Soldi pubblici che , con molto meno, avrebbero potuto risolvere il problema facendo intervenire il Genio Militare che in poco tempo avrebbe costruito un ponte Bailey che ha tutte le caratteristiche per il transito non solo delle persone ma anche dei mezzi di soccorso . Forse non hanno avuto l’idea ? oppure c’è dell’altro ?





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2019 alle 12:34 sul giornale del 31 maggio 2019 - 926 letture