Magrini (Lega): "Noi Giovani si rinfreschi la memoria su sanità e verde pubblico"

2' di lettura Fano 29/05/2019 - Dal comunicato di Noi Giovani appare subito evidente l’agitazione che regna in casa! Prima di puntare il dito contro la nostra candidata a Sindaco forse hanno bisogno di ricordarsi un po’ di ciò che è successo negli ultimi anni in Consiglio Comunale.

Parlando della fusione di Aset è bene ricordare che questa è una battaglia del centrodestra che non è riuscito a concludere solamente per questioni di tempo in quanto in prossimità della scadenza del secondo mandato Aguzzi e che la maggioranza uscente di centrosinistra ci ha impiegato ben 4 anni per portare a termine la fusione facendo forza e prendendo come proprio il lavoro già iniziato dal centrodestra. Inoltre, proprio in merito ad Aset siamo i primi che ci siamo sempre schierati a favore della gestione pubblica nonostante i malumori nati proprio all’interno della maggioranza uscente. Perciò se si parla di gruppo di maggioranza forse i conti vanni fatti in casa e poi vanno eventualmente pensati attacchi verso le altre forze che in questi anni hanno sempre portato avanti questa idea senza mai scontrarsi tra di loro, come invece accaduto tra i rappresentanti delle liste che si sono ripresentati come compatti a questa tornata elettorale.

Oltre a ciò, visti i risultati della gestione del verde, che tanto viene pubblicizzata, vorremmo consigliare ai candidati di Noi Giovani di uscire dal centro storico e dalla zona mare della nostra città perché Fano è molto più grande! Basta guardare quella che è la gestione dei quartieri per capire che non tutto è oro quel che luccica! Non basta pubblicare foto sui social network per poter dire di aver ottenuto ottimi risultati, questi vanno raggiunti con i fatti e non solo con le parole.

In tema di difesa della sanità pubblica occorre inoltre rinfrescare la memoria a questi giovani ricordando che il quarto candidato sindaco si è presentato proprio perché in disaccordo con le politiche portate avanti dalla maggioranza attuale che preferisce il privato a discapito della gestione pubblica. Dove sono finite le promesse prese in consiglio comunale per la tutela del Santa Croce? Cosa è stato fatto per il ripristino della Chirurgia H24? Cosa è stato fatto al fine di garantire il potenziamento del nostro ospedale in vista dell’apertura del nuovo ospedale di Muraglia? Solo foto sui giornali e nulla di fatto…

Non bastano gli slogan, occorre dare risposte concrete ai cittadini. Ed è proprio questo che abbiamo intenzione di fare!

Marianna Magrini
Lega Fano








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2019 alle 13:33 sul giornale del 30 maggio 2019 - 1195 letture

In questo articolo si parla di sanità, fano, politica, verde pubblico, lega, marianna magrini, lega fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a73H





logoEV
logoEV