La promessa di Seri: “Cinquanta alloggi per famiglie e separati in difficoltà”

1' di lettura Fano 24/05/2019 - Sostegno alle famiglie e contrasto alla povertà. È questo – probabilmente - l’ultimo annuncio di Massimo Seri prima del voto, che alla vigilia del silenzio elettorale ha fatto sapere di aver intenzione di realizzare cinquanta alloggi per famiglie in difficoltà e per persone separate che non si possono permettere una sistemazione.

“Non solo grandi opere, come il palazzo dello sport e dei congressi o la riqualificazione intelligente del lungomare. Il Comune – si legge in una nota del sindaco uscente - ha un patrimonio fondiario ancora considerevole di circa mille ettari, derivato da lasciti per finalità sociali. Un tempo i terreni agricoli erano gestiti da IRAB ed ECA per sostenere i più poveri con beni di prima necessità. Oggi la situazione è cambiata, ma ci sono nuovi bisogni, nuove povertà. Per questo voglio destinare una parte di questo patrimonio a politiche per la casa gestite direttamente dal Comune”.

L’idea è quella di vendere 200 ettari di terreni agricoli. Con il ricavato, poi, verranno acquistati o realizzati i 50 alloggi per chi è in difficoltà. “Voglio esser davvero il sindaco delle persone – ha concluso Seri - e questo è il mio progetto preciso. Credo non ci sia uso migliore del patrimonio pubblico”.






Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2019 alle 16:21 sul giornale del 24 maggio 2019 - 787 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, massimo seri, articolo, elezioni 2019, Simone Celli, edilizia popolare!fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7Sv