SEI IN > VIVERE FANO > SPORT
comunicato stampa

Rugby, ora lo dice anche la matematica: il Fano ha conquistato la salvezza

2' di lettura
254

Il Fano rugby conquista la salvezza e anche nella stagione 2019/2020 disputerà il campionato di C1. E’ questo il verdetto del campo, un risultato mai messo in discussione per le prestazioni fornite ma che, matematicamente parlando, è ufficiale solo da domenica grazie alla vittoria per 48-28 sul campo del già retrocesso Castel San Pietro, formazione che nulla ha potuto contro la “fame” di Gabriele Breccia e compagni che sono riusciti a dare continuità alle ultime belle uscite.

Ed è stato proprio il capitano ad aprire le danze e a siglare la prima delle 8 mete con cui i rossoblù hanno espugnato il “Casatorre”. A quella di Breccia hanno fatto poi seguito le segnature di Nicola Cadeddu e Michele Primavera, quest’ultima trasformata da Stefano Rossolini, tre mete che hanno fatto chiudere il parziale avanti al Fano per 14-17, prima dello show della ripresa dove i ragazzi di Franco Tonelli e Walter Colaiacomo hanno schiacciato l’ovale oltre la linea bianca per altre 5 volte legittimando vittoria e salvezza.

“E’ stata la prestazione che volevo – commenta a fine gara Colaiacomo -. Nonostante un parziale ridotto all’intervallo, la partita non è mai stata in discussione e oltre alle otto mete abbiamo creato tantissime occasioni sviluppando una mole di gioco notevole. Ad ogni accelerazione mettevamo in difficoltà l’avversario e tutti i 22 ragazzi scesi in campo hanno dato il loro contribuito. Finalmente possiamo gioire per la matematica salvezza anche se il risultato più bello è vedere i ragazzi che crescono partita dopo partita e questo grazie al costante lavoro di tutto lo staff, un lavoro che sicuramente tornerà utile anche per il futuro”.

Un futuro che, tra gli altri, ha nome e sembianze di Alessio Spinaci, elemento della juniores ormai in pianta stabile nella prima squadra e a segno domenica nella ripresa insieme ad Alessandro Gasparini, Michele Primavera (2) e Stefano Rossolini, quest’ultimo autore anche di due trasformazione. A segno con un piazzato anche Nicola Cadeddu per il 28-48 finale che fa esplodere la festa a tinte rossoblù che vivrà il suo epilogo domenica prossima quando al Falcone-Borsellino si giocherà l’ultima gara della stagione contro Ravenna, una gara che sarà la giusta passerella per squadra e staff tecnico che anche quest’anno sono stati autori di una stagione più che positiva.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2019 alle 11:58 sul giornale del 30 aprile 2019 - 254 letture