SEI IN > VIVERE FANO > CULTURA
comunicato stampa

Piccola e grande storia in 66 racconti: martedì la presentazione di “Un minuto in più” di Martino Panico

2' di lettura
405

Martedì 30 aprile alle ore 18, nella sala Ipogea della Memo di Fano, si terrà la presentazione del libro “Un minuto in più” (Ciesse edizioni) di Martino Panico: l’autore dialogherà con Aldo Darvini. Letture a cura di Elisabetta Liz Marsigli. L’evento è in collaborazione con il Comune di Fano, assessorato alla Cultura.

“I 66 racconti, tranne l’ultimo, fanno riferimento a fatti realmente accaduti. Non hanno la pretesa di essere la verità storica, ma a questa si avvicinano molto” scrive Martino Panico, ex sindaco di Cantiano, nella nota introduttiva. L’arco temporale è molto vario: dagli anni ‘20 del secolo scorso al 1974. Ogni capitolo si riferisce ad un decennio e si tratta di vicende ascoltate in famiglia, nel grande casale che, in virtù del nome del bisnonno, veniva chiamato “dei Paoli”.

La piccola storia e i grandi avvenimenti: ricordare per non dimenticare è il fil rouge che mette insieme le esperienze familiari, i grandi e i piccoli accadimenti della Storia con i flashback narrativi sul tema della guerra e della deportazione in quei lager in Germania e in Polonia, a quel tempo ancora sconosciuti al mondo intero.

Un minuto in più è un libro sulla vita, sul coraggio delle donne, sul primato della democrazia. «Ho scritto un minuto in più, - spiega l’autore - perché lo dovevo a mio padre, che fino agli anni '70 non è riuscito a raccontare il dramma della deportazione e la vita nel lager, che si svegliava la notte sudato e spaventato. Lo dovevo a nonna Anna, donna forte e risoluta, che non ha mai conosciuto la paura, tanto meno di fronte ai fascisti e ai nazisti. e a mamma, donna dal carattere straordinario e dotata di un senso di umanità rara. Lo dovevo, soprattutto, ai sentimenti democratici della mia comunità, che non è solo Cantiano, ma tutto il territorio che va da Gubbio a Pesaro e che si assomiglia a tante altre province in questa parte dell'Italia di mezzo».

Le prime due stampe sono andate esaurite ed è in corso la terza: su Amazon sono state acquistate centinaia di copie ed è tra le 100 letture più interessanti dell’attuale momento letterario (classifica Ibs). Grazie ai social il libro poi è arrivato anche all’estero: a Londra, Edimburgo, fino a Portland in Oregon e verrà presentato l’8 maggio a Bruxelles presso “Filigranes”, la piú grande libreria d’Europa con uno spazio espositivo che accoglie più di 2500mq di libri, nella settimana dedicata alla cultura italiana.

MARTINO PANICO è nato a Cantiano, dove risiede, nel novembre del 1953. È stato dirigente della pubblica amministrazione in vari Enti. Ha ricoperto numerosi incarichi politici tra cui, per ultimo, quello di Sindaco della sua piccola città.

In allegato la copertina del libro.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2019 alle 17:30 sul giornale del 27 aprile 2019 - 405 letture