Salva madre e figlia dall’aggressione dell’ex: il Comune lo vuole premiare. Ecco chi è

1' di lettura Fano 23/04/2019 - Madre e figlia salvate da un uomo. Da qualcuno che ha avvertito le loro grida ed è corso in strada sprezzante del pericolo. Perché l’uomo che le stava aggredendo aveva in mano un coltello. E pareva intenzionato ad andare fino in fondo. Niente tragedia, però, grazie all’intervento di Gabriele Ottaviani, il pesarese che le ha salvate e che sta per ricevere l’encomio della città.

Ad annunciarlo su Facebook è stato lo stesso sindaco di Pesaro Matteo Ricci. Ottaviani è l’eroe che il giorno di Pasquetta ha scongiurato il peggio, quando un 27enne fanese ha provato a uccidere la sua ex di fronte alla loro figlia di cinque anni. Mettendo in pericolo anche la piccolina, quando poi ha provato a investire tutti con la sua auto.

Ottaviani è sceso di casa per difenderle, poi le ha fatte salire per proteggerle dall’aggressore. Neanche ventiquattro ore dopo è arrivato l’annuncio di Ricci. “Questa mattina in giunta – ha scritto su Facebook - abbiamo deciso di assegnare l’encomio della città a Gabriele Ottaviani. Con il suo coraggio e senso civico ha impedito che si commettesse l’ennesimo femminicidio, mettendo in salvo anche la bambina. La città ti è grata. Grazie Gabriele”, ha concluso.








Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2019 alle 22:15 sul giornale del 24 aprile 2019 - 3592 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, pesaro, tentato omicidio, articolo, Simone Celli, Gabriele Ottaviani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6Nj