Distrutta la statua della Madonna a poche ore dalla Pasqua: introvabili le teste [FOTO]

1' di lettura Fano 23/04/2019 - Sconcerto nella comunità di Colli al Metauro per un atto vandalico avvenuto la notte prima di Pasqua. Ignoti hanno forzato il tabernacolo contenente la statua della Madonna con bambino - risalente all’inizio del ‘900 -, portato via l’opera in questione e una volta in piazza l’hanno probabilmente presa a sassate. Forse decapitando le due figure, di certo distruggendole.

La statua si trovava tra le vie Belvedere, Monte Arduino e Ingirola, in località Calcinelli. I resti sono stati rinvenuti domenica mattina. Erano a terra, nei pressi della fontana. Introvabili le teste, da qui l’ipotesi della decapitazione, anche se in realtà si potrebbero semplicemente essere sciolte nell’acqua della stessa fontana, in quanto realizzate in gesso.

Si è trattato di un atto provocatorio compiuto non a caso proprio alla vigilia di una festa religiosa importante. Per questo risulta difficile parlare di una semplice bravata. Intanto si indaga su chi siano i responsabili del gesto. Si stanno già analizzando le immagini catturate dal sistema di videosorveglianza della zona. Per la statua c’è ancora una speranza: la bravura del restauratore Franco Cenerelli. A lui l’incarico di ricostruirla, un compito reso ancora più complicato proprio dall’assenza delle teste.


Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Facebook Messenger cliccare su m.me/viverefano
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano










Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2019 alle 13:34 sul giornale del 24 aprile 2019 - 3241 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pasqua, vandali, calcinelli, statue, articolo, colli al metauro, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6L4





logoEV