Plauso dell'On. Rossini alle forze dell'ordine dopo la scoperta della banda dei bancomat

Fano 20/04/2019 - L’On. Roberto Rossini, deputato del M5S e componente della Commissione Difesa, commenta i risultati, illustrati nella Caserma della Compagnia dei Carabinieri di Fano, dell’indagine coordinata dal pm Giovanni Narbone e svolta nell’ambito dell’operazione Piedi di corvo (dal nome dei chiodi a quattro punte che la banda disseminava sulla strada per proteggersi dall’eventuale arrivo di pattuglie e potersi quindi dedicare con calma all’assalto dinamitardo dei bancomat).

«È doveroso sottolineare l’importanza dell’operazione “Piedi di corvo”, avviata dai Carabinieri fanesi del Nucleo operativo radiomobile, che partendo dal ritrovamento di una marmotta (un ordigno artigianale usato per sventrare i bancomat) in un auto-rimessa a Cartoceto, ha permesso di risalire ad una banda di ‘pendolari del crimine’ proveniente dalla Puglia che nel solo territorio fanese, tra giugno e dicembre 2017, ha messo a segno ben sette colpi, e di scoprire arsenali di armi nelle province di Foggia e Bari.

Questo episodio è l’ennesima dimostrazione del ruolo fondamentale esercitato dalle Forze Armate a tutela della sicurezza del nostro territorio. Per questa ragione credo sia necessario ribadire che la politica deve anche preoccuparsi di garantire le legittime aspettative del personale militare su temi che riguardano la loro vita quotidiana, quali ad esempio la tutela dei rapporti familiari e la salvaguardia della salute, come già affermato dal ministro della Difesa Elisabetta Trenta. In Commissione Difesa stiamo lavorando proprio in questa direzione, ben consapevoli che la tutela della salute del proprio personale è una priorità assoluta per le Forze Armate».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2019 alle 13:03 sul giornale del 23 aprile 2019 - 312 letture

In questo articolo si parla di attualità, Movimento 5 Stelle, M5S

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6Jj