Ex Manfrini, Lega: "Non si tratta di riservare il bello ai ricchi ma di buon senso"

ex Asilo Manfrini 1' di lettura Fano 10/04/2019 - Ai cittadini fanesi e alla Signora Luzi vogliamo con queste poche righe, poco dotte ma molto concrete, fornire alcune certezze che accompagneranno la nostra azione amministrativa sugli alloggi popolari e su l'ex Manfrini a cui vorrebbero destinarlo.

La prima certezza è che al momento di stabilire i criteri per l'assegnazione degli alloggi popolari, verranno utilizzati quegli accorgimenti legali già applicati altrove e con successo da amministrazioni della Lega, volti a favorire le famiglie Italiane.

La seconda certezza riguarda la destinazione dello stabiile, tanto per fugare ogni dubbio sollevato da qualcuno non si tratta di riservare il bello ai ricchi, ammesso che quella zona del lungo porto canale, bordo ferrovia, nelle condizioni in cui si trova attualmente possa essere definita bella, si tratta semplicemente di buon senso, quello può essere un importante spazio pubblico visto la sua collocazione tra Sassonia e Lido, atto ad ospitare un museo, delle mostre, oppure la casa del marinaio o uno spazio per le associazioni legate al mare e alla marineria.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2019 alle 17:56 sul giornale del 11 aprile 2019 - 412 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, lega, Carla Luzi, lega fano, ex manfrini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/a6mS





logoEV
logoEV