SEI IN > VIVERE FANO > ECONOMIA
articolo

Luce e gas: come orientarsi nel mercato libero

5' di lettura
168

Scegliere la giusta tariffa di energia elettrica e gas può risultare un'azione non semplice. La giungla delle offerte può lasciare parecchio spaesati: quindi come orientarsi nel mercato libero?

Se tale scelta sarà fatta con criterio, potrebbe rivelarsi l'arma vincente per risparmiare parecchi soldi restituendoli al budget famigliare.
Come fare quindi le giuste valutazioni per una scelta corretta?

Passare al mercato libero conviene

Lo Stato si farà definitivamente "da parte" nel mercato dell'energia. Si spalancheranno, quindi, le porte della concorrenza, a oggi solamente assaporata poiché il mercato libero ha solamente affiancato quello a maggior tutela.

Vogliamo ricordare che l'1 luglio 2020, il regime di maggior tutela scomparirà, per lasciare posto al solo mercato libero dell'energia, costringendovi, volente o nolente, a una scelta.
A oggi, chi non avesse ancora optato per il mercato libero, sta mantenendo la tariffa a Maggior Tutela dell’Aeeg.

Con il presupposto di una concorrenza davvero libera, si avrà quindi una rincorsa da parte dei gestori per offrire le migliori tariffe luce e gas.

Potrebbe convenire, in alcuni casi, sottoscrivere delle offerte dual (gas e luce), che sicuramente saranno ampliate anche al mercato della telefonia, in modo da avere un unico fornitore per tutte le componenti.

Analizzare i consumi di luce e gas

Il primo passo che dovrete compiere per effettuare una scelta oculata, è quello di conoscere i vostri consumi.
Con questo parametro alla mano e sapendo quanto "consumano" le vostre abitudini, avrete la possibilità di ottenere preventivi più accurati.

Recuperate quindi lo storico dalle bollette pagate e cercate di capire quanti Kwh per l'energia elettrica e metri cubi per il gas, avete consumato nell'ultimo anno.
Consigliabile tra l'altro effettuare periodicamente un'autolettura del contatore per avere una fonte precisa dei vostri consumi.

Tre sono gli elementi fondamentali che compongono una bolletta:

  • Costi "fissi", non liberamente determinabili dal fornitore (dispacciamento, trasporto, oneri vari).
  • Imposte e tasse, su cui ovviamente il fornitore non ha poteri.
  • Costi "variabili", cioè i costi effettivi della componente energia (gas o luce), su cui il fornitore ha massima libertà di offerta per essere concorrenziale. Tale componente pesa per circa la metà sulla bolletta finale, quindi lo sconto effettivo che si avrà sarà solamente su questa componente.

Tra queste offerte vogliamo ricordare:

  • Enel E-Light che consentirà di avere una tariffa decisamente agevolata a patto di sottoscriverla solamente via web.
  • LinkPlus, LinkBasic e FastEnergy: offerte di Eni Gas&Luce che hanno la peculiarità di calibrare in maniere differenti le due bollette di energia elettrica e gas.
  • Accendi Luce e Gas, offerta questa della COOP, che bloccherà per un periodo il prezzo delle componenti energia, dando uno sconto fin dalla prima bolletta.
  • Internet + Telefono + Energia, offerta in collaborazione da Eni Gas&Luce e Fastweb che, come anticipato, consentirà di avere un'unica bolletta con le tre componenti: energia elettrica, gas e telefonia.

Offerte PLACET

Consapevoli che l'utente medio italiano nel settore energetico ha la tendenza a scegliere di non scegliere, perdendo quindi l'opportunità di avere un risparmio perché abituato da decenni a rimanere immobile, è stato istituito una sorta di "paracadute" per quella fascia di popolazione che sicuramente si attarderà nello spostamento.

L'Authority ha quindi stabilito delle linee guida che tutti gli operatori dovranno seguire, e sopratutto tali operatori saranno obbligati a comunicare preventivamente come intendono seguirle.

  • Le condizioni economiche: il prezzo della componente energetica, che sarà ovviamente di libera scelta del fornitore, ma che dovrà essere comunicato ogni 12 mesi.
  • La struttura di prezzo: sarà stabilita dall'Autorità e sarà assolutamente
  • Le condizioni contrattuali: rateizzazione o garanzie, che saranno anche loro stabilite dall'Autorità e inderogabili.

L'utente, quindi, non dovrà avere timore nel fare la sua scelta, perché l'ARERA vigilerà sul rispetto delle linee guida sopra elencate, lasciando quindi l'unico compito di scegliere la miglior offerta. Unica limitazione imposta dalle offerte PLACET sarà di non poter sottoscrivere offerte dual: eventualmente, se ci fosse l'esigenza di un unico fornitore, si potranno sottoscrivere due contratti. Tali offerte saranno di due tipi, una a prezzo fisso e una variabile. Questo step intermedio, tra il mercato a maggior tutela e quello libero, sarà l'ultimo gradino di "salvaguardia" statale, per abituare l'utente a essere poi autonomo nella vera scelta.

Come passare al mercato libero?

Gli ultimi anni sono stati un susseguirsi di alti e bassi del costo dell'energia. Questo dovrebbe avere sensibilizzato i consumatori sull'atteggiamento da tenere verso i fornitori, ma il condizionale è d'obbligo.

Una scelta oculata prevede la lettura delle condizioni contrattuali ed economiche, nonché la conoscenza, da parte dell'utente, di quelle che sono le tutele del settore, per fugare ogni paura nel passaggio al mercato libero.

Secondo l'AGCM, effettuando una scelta ponderata, ogni utente potrebbe avere un risparmio annuo del 13% rispetto al mercato di maggior tutela, che quindi si assesterebbe tra i 60 e i 100 euro annui. Esiste una sorta di vademecum indicato dall'antitrust, che vi consiglierà come muovere questi fondamentali passi.

  • Non abbiate fretta.
  • Usate tutti gli strumenti per ampliare la conoscenza, ad esempio il web.
  • Leggete il contratto, o quantomeno le condizioni di fornitura.
  • Prima della sottoscrizione del contratto, chiedete sempre un secondo contatto, cosi da lasciarvi il tempo per fare le valutazioni del caso.

Esiste anche uno sportello per il consumatore, reperibile al numero verde 800166654, gestito dall'ARERA, che vi aiuterà a fugare ulteriori dubbi.



Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2019 alle 18:11 sul giornale del 06 aprile 2019 - 168 letture