SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
articolo

L'Arco d'Augusto imbrattato con scritte e "tag": ma è soltanto un Pesce d'Aprile [FOTO]

1' di lettura
1208

Diciamolo subito: era soltanto uno scherzo. Ma per alcuni fanesi è stato un brutto colpo ritrovarsi di fronte a quella foto. L'Arco d'Augusto, un monumento così importante per la città, improvvisamente deturpato da scritte rosse e nere, tra graffiti e cosiddette "tag", le firme dei writers. E c'è persino un "Viva Marx".

L'immagine è stata divulgata su Facebook poco dopo le 13 del 1° aprile. Una data tutt'altro che casuale, una giornata tipicamente dedicata a burle che - al primo impatto - non sembrano tali. L'istinto di indignarsi, poi, prevale spesso sulla razionalità. D'altronde si capiva che quella foto - pubblicata da Giacomo Temeroli su “La Fano che ci piace o non ci piace" e presto rimbalzata anche su altri gruppi - non potesse essere reale. Tantomeno recente. A dimostrarlo sono i gradini a lato dell'Arco d'Augusto, eliminati dopo il restyling del Pincio. La stessa pavimentazione dell'area, ora, si presenta molto più chiara.





Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2019 alle 15:36 sul giornale del 03 aprile 2019 - 1208 letture