SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Aset spa, potati oltre 800 alberi in un mese e mezzo

2' di lettura
408

Potati oltre 800 alberi di una quarantina tra vie, viali, piazze e giardini scolastici di Fano. E tutto nell’arco di circa un mese e mezzo. Questo è il bilancio dell’intervento iniziato nel febbraio scorso e concluso di recente.

«Aset spa ha rispettato questo impegno preso con l’Amministrazione comunale da quando, a partire da gennaio, ha assunto la gestione del verde pubblico», commenta Paolo Reginelli, il presidente della società per i servizi, ora impegnata fino a novembre nella cura e pulizia di aiuole, giardinetti, siepi, cigli stradali. Rispetto all’elenco iniziale di 36 interventi è stata rinviata a lavori successivi solo la potatura in viale Metauro per non interferire con la fioritura delle piante, che nel frattempo era già iniziata. In compenso alla lista sono stati aggiunti interventi non previsti in origine: lungo le vie don Minzoni, Storti, Tazzoli, della Giustizia e nel piazzale della stazione ferroviaria.

Durante le settimane dedicate alle potature, inoltre, le squadre di operai coordinate da Aset spa hanno risolto numerose situazioni di potenziale pericolo o di conflitto fra le abitazioni private e il verde pubblico. Fano ha un patrimonio complessivo di circa 14.000 alberi e si calcola che se ne possano potare in media 2.000 all’anno, considerando che la finestra utile per questo tipo di lavori va da novembre a marzo. Gli altri interventi effettuati riguardano le vie e i viali: Trieste, don Bosco, Cairoli, Castelfidardo, Gentile da Fabriano, don Gentili, Mariotti, Negusanti, Piave, Rosmini, Sauro, Trento, Vittorio Veneto, 11 Febbraio, 27 Agosto, Bosso, Donatello, Cena, Alberti, Alighieri, Padalino, Pinzani, Monte Grappa, Buozzi, Rimembranze, Olmi, dei Mille, Girolamo da Fano, Marzabotto, Pizzagalli, Gui, Bragadin e del Risorgimento, più piazza Marconi e asilo Arcobaleno in via del Ponte.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2019 alle 17:16 sul giornale del 01 aprile 2019 - 408 letture