Luciana Tranquilli è il nuovo "sindaco" di Fano città del Carnevale

4' di lettura Fano 28/02/2019 - “Come ogni anno in questo periodo, cedo la fascia tricolore al presidente dell’Ente Carnevalesca, e lui o lei in questo caso, me la restituisce senza aver risolto neanche un problema della città”. Scherza il sindaco Massimo seri che intorno alle 17.30 di giovedì pomeriggio si è “spogliato dei suoi poteri” consegnandoli alla presidente dell’Ente Carnevalesca Maria Flora Giammarioli con il passaggio simbolico della fascia tricolore.

A sua volta, la Giammarioli l’ha consegnata nelle mani di Luciana Tranquilli, sindaco del Carnevale di Fano 2019 che, seguendo l’artico 15 bis dello statuto comunale, governerà la città fino al martedì Grasso. “Cedo volentieri la fascia ad una persona che se lo merita, per il suo impegno che ha sempre messo nel cercare di dare valore a questa città e anche perché è la sorella di uno dei Vulòn, attori, comici, cantastorie, che mi è rimasto nel cuore: Filippo Tranquilli.”

“Accetto la fascia con piacere – ha aggiunto la neo sindaca di Fano Città del Carnevale, Luciana Tranquilli -, e assieme alla mia nuova giunta, prometto di fare grandi cose per questa città e per il suo Carnevale. Tutto ovviamente, dedicato a mio fratello Filippo”. Infatti, il sindaco quest’anno non sarà solo ma, come annunciato, avrà a disposizione una “giunta” carnevalesca formata da l’”assessore” alle Allegorie (Carri e Mascherate) Simone Diotallevi; “assessore” alla Musica (Arabita) Daniele Gaudenzi, “assessore” al Vernacolo Giorgio Falcioni; “assessore” al Gioco del Carnevale Nicola Anselmi, Il vicesindaco e “assessore” al Futuro delle tradizioni Anna Sassi e “assessore” al Getto e ai Bagordi Stefano Facchini. Collaboratori, sindaco e presidente del Carnevale, nel pieno dei propri “poteri”, siederanno in sala della Concordia lunedì 4 marzo alle ore 18. Una seduta divertente ma anche utile poiché sarà aperta a tutta la cittadinanza che potrà proporre nuove idee, avanzare critiche costruttive e contribuire a migliorare la manifestazione. Oltre al momento “Istituzionale” il Giovedì Grasso, complice il sole, e i tanti laboratori divertenti ed istruttivi dedicati ai bambini, ha riempito piazza XX Settembre.

Si è iniziato già dalle 15.30 con l’associazione K_artone che ha suddiviso la piazza in 4 aree tematiche diverse. Una zona è stata dedicata ai “Cartoni Animali” di Roberto Capone dell’associazione “Perfareungioco”, presi d’assalto dai bambini che li sono divertiti a colorarli. In un altro lato della piazza è stata stesa la “Telopittura” una tela vera da pittore di circa 20 metri dove i giovanissimi hanno potuto esprimere tutta la propria creatività. Un altro lato è stato dedicato a “Facciamo le Maschere”, che ha dato ai più piccoli la possibilità di realizzare maschere e pettorine con diverse tecniche per un risultato divertente e coloratissimo. L’ultimo laboratorio, è stato quello di realizzazione del Pupo che verrà bruciato durante il Martedì Grasso, in Programma per il prossimo 5 marzo. I bambini dai 6 ai 10 anni, seguendo la grafica ufficiale dell’evento, hanno pitturato il Vulòn e la Vulona di cartapesta e cartone e li hanno completati, pronti per andare al rogo che chiuderà l’edizione 2019 del Carnevale di Fano. Giovedì Grasso che ha strizzato l’occhio ai dolci della tradizione carnascialesca con “A Carnevale ogni fritto vale”, organizzato da Merry Le Marche e Chiara Nigra. Un appuntamento gustoso e divertente che ha coinvolto i bambini trasformandoli in pasticceri provetti. Durante questo interessante laboratorio giovani chef si sono cimentati nella realizzazione, sotto la supervisione della Pastery Chef Carolina Maggioli, di frappe, mascherine di Carnevale e coloratissime cicerchiate.

Durante la giornata grande successo anche per l’associazione sportiva Adriatic Bowl che ha messo a disposizione una mini rampa per evoluzioni, dimostrazioni pratiche e prove gratuite. Giovedì Grasso è stato anche al Teatro della Fortuna con lo spettacolo “Andar per fiabe” in programma alle 17. La giornata è terminata intorno alle 18 con il gruppo Light Dust, band che ha omaggiato le donne del Rock. Durante la giornata è stato anche distribuito in piazza e nelle varie edicole della città, l’Album delle Figurine del Carnevale di Fano 2019. Un’altra idea innovativa dell’Ente Carenvalesca per promuovere il Carnevale di Fano e coinvolgere sempre di più i bambini e le bambine.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-02-2019 alle 21:47 sul giornale del 01 marzo 2019 - 908 letture

In questo articolo si parla di attualità, Ente Carnevalesca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a4M8





logoEV
logoEV