Carnevale, il programma della prima giornata: ospite Emanuela Aureli. Le foto

Fano 16/02/2019 - Finalmente ci siamo. Il Carnevale più antico, più dolce e quest’anno più “rosa” d’Italia, sta per iniziare. Viale Gramsci torna a vestire i colori della manifestazione più travolgente della Regione Marche e che ogni anno, per tre domeniche (17, 24 febbraio e 3 marzo), trasforma la Città della Fortuna nella Città del Carnevale.

“L’ ora è giunta – commenta la presidente dell’Ente Carnevalesca, Maria Flora Giammarioli - mesi di preparativi, per organizzare questo evento con passione, fatica e professionalità. Quella del 2019 è un’edizione alla quale tengo particolarmente, da prima Presidente donna dell’Ente Carnevalesca, mi è parso naturale dedicare l’ultima edizione del mio mandato, alla figura femminile. A partire dalle ospiti, tre grandi donne che, nonostante la vita le abbia messe a dura prova, non si sono piante addosso e hanno affermato loro stesse. Un’evento che grida letteralmente ‘Basta’ alla violenza di genere, anche attraverso un’emozionante flashmob che coinvolgerà tutto il corteo. Il Carnevale è un evento di grande impatto sociale e mediatico ed è giusto porti anche a riflettere”.

Un Carnevale che non rinuncerà al divertimento, al folclore e alle tradizioni della città (qui tutte le informazioni utili, ndr). L’esplosione di colori invaderà viale Gramsci e tutto il centro storico già dalla mattina con “Il Carnevale dei Bambini”. “El Vulón”, interpretato dall’attore Simone Diotallevi, il quale ha già debuttato ufficialmente alla Borsa Internazionale del Turismo, accompagnerà i presenti, assieme ai membri del consiglio dei bambini, in un fantastico viaggio tra i carri allegorici, svelandone segreti e curiosità. Dalle 10 in poi, sotto lo sguardo vigile dei giganti di cartapesta, che rimarranno fermi su viale Gramsci, prenderanno il via, tra musica e divertimento, le sfilate delle scuole, punta di diamante del progetto avviato dall’Ente Carnevalesca che già da tempo visita le scuole fanesi assieme al Vulòn Nicola Anselmi e alla Musica Arabita, i quali hanno tenuto svariate lezioni pratiche e teoriche per coinvolgere i più piccoli.

In concomitanza con le sfilate, via allo spettacolo con gli artisti di strada dell’associazione Toc Aps. Terminato il Carnevale dei bambini. Dalle 12.30 alle 13,30 le forze dell’ordine, procederanno alla bonifica di tutto il percorso per assicurarsi che tutto sia in ordine per le sfilate pomeridiane. La mattinata sarà condita anche dal mercatino in piazza XX Settembre, da “A Carnevale…ogni fritto vale!”, laboratorio gratuito per bambini sui dolcetti fritti della tradizione, organizzato da Merry Le Marche, Pastry-Chef Carolina Maggioli e dall’esibizione di pizzica, alle 11.30, a cura dell’associazione Musica dell’Anima anch’esse in piazza XX settembre.

Alle 15 in punto invece il momento più atteso. Il corteo più dolce d’Italia, partirà e darà il via all’edizione 2019 del Carnevale di Fano capitanato dalla Presidente dell’Ente Carnevalesca, dal Vulòn, dalla madrina Emanuela Aureli, dal Sindaco e dal Vice Sindaco e a testimoniare l’attenzione che sta avendo il nostro carnevale, dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alle Pari Opportunità, Vincenzo Spadafora. Il corteo si fermerà poi sotto la torretta della direzione. I presentatori Francesco Boiani e Brunella Ugolini faranno partire il conto alla rovescia al termine del quale i 14mila di viale Gramsci dovranno urlare “Basta!” (alla violenza). Terminato il primo giro, tutti pronti col prendi getto in mano. Anche quest’anno la ditta Rovelli, ha fornito 180 quintali di dolciumi (80% cioccolato 20% caramelle) che verranno lanciati dai 4 carri di prima categoria e dalla Musica Arabita.

Ad aprire il corteo dei carri allegorici ci penserà El Vulón, realizzato da Mauro Chiappa dell’associazione Fantagruel. Il minicarro sarà seguito da “I Giovani: Colore e Motore del mondo!, realizzato dal Liceo Nolfi/Apolloni e dal minicarro dedicato ai parchi Costa Edutainment. Musica e ritmo seguiranno grazie al gruppo Crazy djembe, che precederà una delle novità della sfilata 2019, il minicarro UonderUoman di Daniele Mancini Palomoni e Gianluca Isotti che celebra la prima figura di donna eroina.

L’amore al Carnevale di Fano non manca mai, grazie anche al gruppo Abbracci Gratis che sfilerà assieme al corteo, munito di pettorine di riconoscimento e distribuirà un abbraccio a tutti coloro che lo vorranno. Sarà poi il turno di un’altra delle novità 2019 “Poesia…Pazzia carro realizzato dal maestro Mauro Chiappa e da Fantagruel talmente apprezzato tanto da attirare l’attenzione delle figlie di Alda Merini (protagonista del carro) che si sono complimentate con l’artista.

Il carro “90 anni di Olivia e Braccio di Ferro” è stato ideato da Roberto Marchetti e progettato dal grande artista Andrea Giomaro e realizzato dai carristi di Pontemurello per celebrare i 90 anni dell’iconico personaggio creato dal fumettista Elzie Cristel Segal nel 1929. Questo carro parteciperà al Carnevale di Mezza Quaresima di Lucrezia. “Buon Compleanno Pesce Azzurro” è invece il carro di seconda categoria restaurato e adattato per celebrare il quarantennale del noto ristorante. Ad aprire il corteo dei giganti di cartapesta sarà la mascherata “La famiglia del Vulòn” realizzata dalle fazioni della Volpe e del Lupo che farà da apripista al carro “Carnevale di Fano” realizzato da Carnival Factory, il quale avrà l’onore di ospitare la madrina Emanuela Aureli e le delegazioni del Carnevale di Veracruz e de L’Avana.

Da Fano al Messico il passo è breve con il carro di prima categoria “Viva la Frida, Viva la Revolucion” ideato da Anna Mantovani e realizzato da Carnival Factory. Il gigante verrà preceduto dalla mascherata “Viva il Messico, Viva la Frida”,realizzata dalla Fazione del Lupo. “Fescion Fri, invece, mascherata ideata dalla Fazione del Cinghiale, precederà il gigante di cartapesta ideato da Paolo Furlanie realizzato dall’associazione Gommapiuma per caso. “Bolle in Gabbia” con la sua donna alta oltre 10 metri. “La Calunnia è un Venticello” carro dedicato a Gioacchino Rossini del maestro Pierluigi Piccinetti, ideato dall’ex associazione Carristi Fanesi e che chiuderà l’anno rossiniano, precederà il carro della storica Musica Arabita il quale oltre ai componenti del gruppo ospiterà come sempre la mitica Borghetti Bugaron Band.

Terminata la sfilata, con lo spettacolare giro della “Luminaria”, alle 18.00 sarà invece il momento dei palchi mascherati (già sold-out per tutte le domeniche), che verranno premiati da Tuquitour. Alle 18.30 in zona Pincio la madrina Emanuela Aureli si esibirà in uno spettacolo di sue irresistibili imitazioni, ciliegina sulla torta di una giornata ricca di eventi. Sempre alle 18.30, dj Volumetrica Vision farà ballare tutti coloro che vorranno fare un aperitivo al Palazzo del Carnevale, mentre alle 19, in piazza XX Settembre, l’Esercito del Fiocco Rosso, coverband specializzata in sigle di cartoni animati concluderà la giornata.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2019 alle 20:06 sul giornale del 18 febbraio 2019 - 1290 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, carnevale, carnevale di fano, Carnevale 2019

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4mS