Senigallia: non paga la spesa alle casse automatiche. Denunciato un 43enne fanese

1' di lettura Fano 14/01/2019 - I militari del Nucleo Radiomobile di Senigallia, lunedì mattina hanno denunciato un 43enne, commerciante, residente a Fano. La pattuglia, a seguito di una richiesta al “112”, è intervenuta presso il Centro Commerciale “Ipersimply”, in via Abbagnano, dove il personale addetto alle differenze inventariali aveva fermato l’uomo che si era impossessato di generi alimentari senza effettuare il pagamento.

Anzi, un pagamento lo aveva effettuato, perché l’uomo aveva fatto la spesa ed aveva riposto i prodotti all’interno di tre borse per la spesa, poi si era presentato alla cassa automatica effettuando il pagamento dei soli articoli contenuti in una delle borse. Nell’attraversare le barriere dell’uscita tuttavia i sensori antitaccheggio si sono attivati facendo scattare il cicalino di allarme.

Il controllo da parte degli addetti alla vigilanza ha consentito di accertare che l’uomo non aveva pagato generi alimentari per un valore di 160 euro. I militari giunti sul posto hanno recuperato la refurtiva ed hanno condotto l’uomo in caserma. La perquisizione, non ha consentito di rinvenire altra refurtiva. La merce recuperata, dopo l’inventario, è stata restituita al responsabile legale del punto vendita.

L’uomo - incensurato - si è giustificando dicendo che non aveva effettuato il pagamento perché si era dimenticato di aver preso la merce conservata nelle altre due borse. E’ stato denunciato per furto con destrezza.






Questo è un articolo pubblicato il 14-01-2019 alle 14:16 sul giornale del 15 gennaio 2019 - 3305 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3fQ