Intossicati dalla stufa a pellet: dimessa la famiglia di Pergola

Vigili del fuoco notte 1' di lettura Fano 12/01/2019 - Dimessi. E senza conseguenze. Stanno bene, dunque, i tre romeni residenti nei pressi di Pergola che giovedì sera erano rimasti intossicati a causa del monossido di carbonio disperso nell'aria da una stufa a pellet difettosa.

Buone notizie, dunque, dopo lo spavento per quanto accaduto a Pantana Serralta. Anche per le due donne che erano state trasferite alla camera iperbarica Adriatica di Fano: le loro condizioni erano apparse più preoccupanti.

L'uomo coinvolto nella vicenda, invece, era stato trasferito dapprima all'ospedale di Pergola, poi al Santa Croce di Fano. Ora si trovano di nuovo tutti a casa. Il malfunzionamento sarebbe da ricondurre a un difetto della canna fumaria, che non avrebbe aspirato l'aria emessa dalla stufa.






Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2019 alle 17:34 sul giornale del 14 gennaio 2019 - 873 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incendio, vigili del fuoco, redazione, carpegna, pergola, monossido di carbonio, articolo, Simone Celli, stufa guasta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3dC





logoEV
logoEV