Approvato il Bilancio, PD: "Le tariffe non verranno aumentate"

bilancio 2' di lettura Fano 20/12/2018 - Approvare un bilancio di previsione al 19 dicembre è già di per sé una cosa positiva, sinonimo di efficienza e buona programmazione.

Se poi ci si aggiunge che le tariffe non verranno aumentate, che i capitoli di spesa corrente per il 2019 sono pressoché invariati rispetto al 2018, e che gli investimenti per il triennio 2019-201 in conto capitale saranno di 40 milioni di Euro, si può dire con assoluta certezza che il bilancio 2019 diventa davvero molto importante per i fanesi e per la città di Fano.

Che sia un buon bilancio, quello approvato mercoledì sera in consiglio, lo dimostra anche l’atteggiamento remissivo e sbiadito delle opposizioni, presentando solo 11 stucchevoli emendamenti (rispetto ai centinaia degli anni precedenti), e un dibattito con pochissimi interventi, alcuno davvero monotoni e senza spunti di riflessione.

Tra le tante cose positive di questo bilancio, oltre al fatto che le tariffe non subiranno aumenti, è sicuramente l’incremento di 650.000 euro per i servizi sociali a sostegno dei minori, per l’assistenza ai disabili e agli anziani, con una previsione di spesa totale di 5.459.000 euro.

Sono state riconfermate tutte le manifestazioni estive, a partire dalla Fano dei cesari fino a Passaggi e il festival Jazz, il che permetterà di organizzare al meglio tutti gli eventi senza rincorse dell’ultima ora.

Altro fattore strategico di questo bilancio 2019 è l’affidamento ad Aset della gestione del verde, che consentirà di migliorare in maniera sensibile il decoro e la cura degli spazi verdi pubblici (rotatorie comprese), rendendoli più sicuri, fruibili e belli da vedere.

Una vittoria questa del Partito Democratico dopo anni di richieste, interrogazioni e mozioni.

Venendo agli investimenti in conto capitale, dei 40 milioni previsti per il triennio, almeno 20 saranno investiti nel 2019 di cui 1 milione per le strutture sportive (450.000 euro nuova palestra Trave, 80.000 centro sportivo Ponte Sasso, 106.000 euro per il tetto della palestra di Cuccurano, 250.000 per la tribuna dello stadio Mancini) 10 milioni per l’edilizia scolastica (soprattutto la scuola materna ed elementare di Cuccurano) senza tralasciare i 2 milioni per le asfaltature e piste ciclabili e soprattutto la nuova caserma dei vigili del fuoco, con un investimento di 1.6 milioni di euro.

Si approva così l’ultimo bilancio di questa tornata amministrativa, consapevoli di aver fatto in questi 5 anni delle scelte importanti per migliorare la vita dei fanesi e rendere la città di Fano sicuramente migliore di come l’abbiamo trovato in eredità dal centro destra 5 anni fa!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-12-2018 alle 09:50 sul giornale del 21 dicembre 2018 - 203 letture

In questo articolo si parla di politica, Partito Democratico Fano





logoEV