M5S: una interrogazione sulle barriere fonoassorbenti a S.Orso

movimento 5 stelle bandiera m5s 2' di lettura Fano 07/12/2018 - I consiglieri comunali di Fano 5 Stelle Hadar Omiccioli, Marta Ruggeri e Giovanni Fontana hanno presentato una interpellanza relativa alla realizzazione di barriere fonoassorbenti in zona di S.Orso.

I sottoscritti Hadar Omiccioli, Marta Ruggeri e Giovanni Fontana, consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle – Fano,

PREMESSO CHE
- In data 13 settembre 2016 è stata inviata al Comune, alla Società autostrade e ad Anas un documento, con raccolta firme di 364 cittadini della zona di S.Orso, per chiedere l’installazione di barriere fonoassorbenti lungo la rampa di accesso al casello autostradale Fano Sud, a partire dalla zona del parco della piscina Dini Salvalai di fronte al Condominio S.Orso, limitrofo alla scuola Materna Zizzi, fino alla zona abitata nei pressi dell’ingresso al casello
- Tale opera non era prevista all’interno del progetto delle opere compensative della terza corsia
- Tale iniziativa nasce dalla consapevolezza dell’aumento dell’inquinamento acustico e atmosferico della zona
- Con la nuova rampa c’è stato anche un restringimento delle uniche aree comunali dedicate all’attività sportiva e ricreativa del quartiere
- Oltretutto queste aree residue sono comprese in un fantomatico progetto di verde e percorsi per Fano Città dei Bambini, praticamente sotto la rampa e altre nuove rotatorie che saranno supertrafficate

CONSIDERATO CHE
- L’unico Ente a rispondere ai cittadini è stata Società Autostrade con uno studio di monitoraggio ambientale della zona ante operam a dicembre 2016
- I rilievi svolti mostrano valori di inquinamento acustico di poche unità sotto il limite di legge previsto
- Tali dati sono riferiti alla situazione prima dell’ampliamento della rampa e del cambio di viabilità con le opere compensative, che richiameranno molte più auto visto che verranno anche create nei pressi nuove rotatorie di canalizzazione dei flussi e un nuovo parcheggio

INTERPELLANO IL SINDACO PER SAPERE
- Come mai non c’è stata nessuna risposta o convocazione dei rappresentanti dei cittadini che hanno firmato
- Se si ha intenzione, appena terminata l’opera sopracitata, di far svolgere ad Arpam, o altro Ente preposto, un’analisi post operam dei livelli di inquinamento acustico ed ambientale
- Se si ha intenzione di provvedere almeno con la progettazione e realizzazione di una “barriera verde” efficace lungo la rampa in questione, coinvolgendo la Società Autostrade o Anas






Questo è un articolo pubblicato il 07-12-2018 alle 15:44 sul giornale del 08 dicembre 2018 - 190 letture

In questo articolo si parla di fano, bandiera, Movimento 5 Stelle, M5S

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2cq





logoEV