Incontro Internazionale Polifonico: il programma dettagliato del festival fanese

30/08/2018 - Tutto pronto per la 45esima edizione dell'Incontro Internazionale Polifonico "Città di Fano". Di seguito il programma completo.

Sabato 1 settembre, Chiesa di Santa Maria del Suffragio, ore 21.15: il concerto inaugurale, oltre che aprire ufficialmente il festival, intende anche rendere omaggio al 400° anniversario della Confraternita del Suffragio che ospiterà, nella sua Chiesa di S.ta Maria del Suffragio, i primi due cori ospiti, entrambi italiani, l’Ensemble Polifollia di Siena e la Cantoria Sine Nomine di Castelnuovo in provincia di Trento. Il programma musicale della serata toccherà tutti i generi polifonici, dal sacro al profano, dai grandi compositori del periodo classico fino a quelli contemporanei. Il primo gruppo, di recentissima formazione, è composto da giovani musicisti provenienti da diverse parti d’Italia, con notevole esperienza sia nel canto che nella direzione corale; il gruppo invece di Castelnuovo è un coro di comprovata tradizione, che ha ottenuto numerosi riconoscimenti in ambito sia nazionale che internazionale;

Domenica 2 settembre, Basilica di San Paterniano, ore 11.30: celebrazione liturgica animata dal coro Cantoria Sine Nomine (Castelnuovo - Italia);
Domenica 2 settembre, centro storico, ore 17.00: pomeriggio intenso con numerosi concerti in tutto il centro storico, tra chiese, chiostri, cortili e piazze. Dopo un raduno di tutti i cori partecipanti, previsto alle ore 17.00 presso il Chiostro della Basilica di San Paterniano, a partire dalle 17.30 prenderanno il via una serie di esibizioni corali, anche in orari simultanei, in numerosi luoghi del centro storico, dai più caratteristici e rappresentativi a quelli meno noti. 14 cori provenienti da Marche, Umbria, Abruzzo e Toscana, chiamati a Fano per festeggiare il 50° di fondazione del Coro Polifonico Malatestiano; 14 luoghi diversi: nel cuore della città di Fano riecheggeranno, per più di due ore, le voci di oltre 350 coristi, tra cori di voci bianche, giovanili e di adulti. Questi gli orari, le location e i gruppi:
- ore 17.30, Chiesa di San Pietro in Valle: Coro Polifonico “G. Giovanni”, Fermignano (PU)
Coro Aurora, Bastia Umbra (PG)
- ore 17.30, Chiesa di Santa Maria del Suffragio: Cantoria Sine Nomine, Castelnuovo (TN)
Coro Polifonico Durantino, Urbania (PU)
- ore 17.50, Chiesa di San Pietro in Episcopio: Coro “Incanto”, Fano (PU)
Ensemble Polifollia, Siena (SI)
- ore 17.50, Foyer del Teatro della Fortuna: Coro “Le Allegre Note”, Riccione (RN)
Coro “Giovan Ferretti”, Ancona (AN)
- ore 18.10, Cortile Casarredo (Palazzo de Pili): New Vocal Ensemble, Senigallia (AN)
Coro “Sine Nomine”, Teramo (TE)
- ore 18.10, Pinacoteca San Domenico: Insieme Vocale Vox Cordis, Arezzo (AR)
Coro “Le Allegre Note”, Riccione (RN)
- ore 18.30, Chiesa di San Silvestro: Schola Cantorum “A. Pacini”, Atri (TE)
New Vocal Ensemble, Senigallia (AN)
- ore 18.30, Chiostro delle Benedettine: Coro Giovanile Malatestiano, Fano (PU)
Coro Aurora, Bastia Umbra (PG)
- ore 18.50, Chiesa di Sant’Arcangelo: Coro “Giovan Ferretti”, Ancona (AN)
Coro Gaudium Vocis, Terre Roveresche (PU)
- ore 18.50, Piazzetta Chiesa di San Tommaso: Schola Cantorum “A. Pacini”, Atri (TE)
Coro “Sine Nomine”, Teramo (TE)
- ore 19.10, sagrato del Duomo: Insieme Vocale Vox Cordis, Arezzo (AR)
Cantoria Sine Nomine, Castelnuovo (TN)
- ore 19.10, Fontana della Fortuna: Coro Polifonico “G. Giovanni”, Fermignano (PU)
Coro “Le Allegre Note”, Riccione (RN)
Alle ore 19.30, una volta concluse tutte le esibizioni, i cori ospiti e il Coro Polifonico Malatestiano, si riuniranno in Piazza XX Settembre per cantare alcuni brani comuni e concludere tutti insieme questa giornata di festa all’insegna del bel canto;

Martedì 4 settembre, area portuale (Lungomare Mediterraneo), ore 18.30 (rinvio a mercoledì 5 in caso di maltempo): PRIMA ASSOLUTA dell'opera teatrale-musicale IL CANTO DEL MARE Atmosfere e quadri dal romanzo marinaresco "Maria risorta" di Giulio Grimaldi. Con il suo romanzo marinaresco Grimaldi ha voluto “fotografare” la vita corale e faticosa di una comunità che abita tra il porto e l’Arzilla e sull’Adriatico, mare a volte benevolo, spesso violento. Dato alle stampe nel 1908, Maria risorta è il nome del peschereccio di Salvatore, protagonista di una travagliata storia d'amore: una storia che fornisce al Grimaldi il pretesto per ritrarre in modo minuzioso la vita di un'intera comunità di pescatori, con usanze, linguaggio, espressioni e abitudini proprie. Nel suggestivo scenario del porto, grazie alla regia di Fabrizio Bartolucci, impegnato anche come attore, verranno riproposti alcuni quadri significativi dell’opera in un dialogo continuo tra la recitazione di Marina Bragadin, Giulia Bellucci, Giuseppe Esposto, Sandro Fabiani, Claudio Tombini, l’accompagnamento della fisarmonica di Daniele Rossi e il canto dei Cori Polifonico Malatestiano e Giovanile Malatestiano. L’appuntamento, anch’esso inserito nelle iniziative pensate dal Malatestiano per festeggiare il 50° anniversario del coro, intende rendere omaggio alla città di Fano e alle sue tradizioni marinare.

Giovedì 6 settembre, Basilica di San Paterniano, ore 21.15: la chiesa più rappresentativa di Fano e, per antonomasia, simbolo del festival stesso aprirà le sue porte a una due giorni di concerti. Giovedì 6 sarà la volta di due gruppi di piccola e media grandezza, il quartetto femminile Vocal Group Gallina proveniente da Lubiana, capitale della Slovenia, e l’Ensemble Vocale Libercantus di Perugia. Due formazioni molto interessanti: la prima, nata nel 2010, annovera già diversi riconoscimenti e la pubblicazione di due cd, cimentandosi in musica corale dal periodo rinascimentale a quello contemporaneo, con particolare attenzione al genere folk sloveno, alle composizioni straniere jazz e vocal pop; la seconda, proveniente dalla vicina Umbria, si è già distinta in numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Questa serata di giovedì 6 sarà all’insegna del fascino della polifonia sacra di tutti i tempi, con particolare riguardo a quella contemporanea.

Venerdì 7 settembre, Basilica di San Paterniano, ore 21.15: sarà la volta ancora di due cori. Ad aprire la serata l’ensemble vocale femminile Vocal Group Gallina (Lubiana - Slovenia), già ascoltato la sera precedente, che presenterà un programma quasi interamente dedicato alla musica popolare slovena e dei territori confinanti. Nella seconda parte farà il suo ingresso al festival uno dei cori giovanili più prestigiosi al mondo, il Leioa Kantika Korala di Leioa, della comunità autonoma dei Paesi Baschi (Spagna). Ampiamente riconosciuto per il suo livello artistico eccellente, la sua incredibile sonorità e musicalità e le ricercate coreografie, il gruppo è guidato dal carismatico e trascinante Basilio Astulez che il festival ha già avuto il piacere di conoscere nel 2010 con il gruppo femminile Vocalia Taldea. Il programma del Leioa Kantika Korala spazierà dal sacro, al folk, proponendo composizioni anche di autori contemporanei.

Sabato 8 settembre, Pinacoteca San Domenico, ore 21.15: per il secondo anno consecutivo la Pinacoteca San Domenico ospiterà il concerto che chiude la serie degli appuntamenti serali del festival, concerto all’insegna della coralità giovanile che darà vita al 4° Incontro Internazionale di Cori Giovanili, evento proposto a cadenza biennale, all’interno del festival, proprio per dare risalto ai giovani, al loro entusiasmo, al loro fare musica insieme ad alti livelli. Oltre ai due gruppi stranieri già apprezzati nei concerti delle precedenti serate (Vocal Group Gallina–Slovenia e Leioa Kantika Korala–Paesi Baschi, Spagna) si esibiranno anche altre due formazioni: il Coro Giovanile Malatestiano di Fano ed il Coro Giovanile delle Marche, due compagini già apprezzate nell’ambito del festival nelle passate edizioni. Tutti i cori proporranno programmi di polifonia profana. Un frizzante finale con la verve che contraddistingue i giovani e il loro entusiasmo. Coreografie colorate e dinamiche per un finale spumeggiante.

Domenica 9 settembre, Chiesa di Santa Maria Nuova, ore 9.30: al Coro Polifonico Malatestiano, associazione organizzatrice del festival, sarà affidata la celebrazione liturgica che animerà con canti polifonici l’evento di chiusura della manifestazione.

Numerosi inoltre gli appuntamenti collaterali che accompagnano la programmazione ufficiale del Festival. Oltre ai concerti principali sopra esposti la città respirerà aria di canto e musica anche in altri momenti:
- sabato 8 settembre, ore 11.00 attraverso l’ascolto, in punti caratteristici del centro storico, dei cori presenti alla manifestazione (evento titolato FANO S’IN…CANTA Voci per la città);
- brevi concerti pomeridiani (ore 18.00) presso il Cortile Casarredo di Palazzo de Pili (evento titolato INCONTRI DI NOTE Assaggi musicali per la città), che vedranno esibirsi, giovedì 6 settembre, il soprano Isabella Orazietti e il basso Shuxin Li, accompagnati al pianoforte da Silvia Augelli Monti, mentre venerdì 7 settembre sarà la volta degli studenti della Scuola di Musica “R. Bramucci” dell’A. Ge.
- Prevista inoltre la consueta tavola rotonda “Voci in Vetrina”, coordinata dal M° Lorenzo Donati, momento di approfondimento su temi legati alla coralità giovanile (sabato 8 settembre, ore 18.00, Cortile Casarredo).

Gli eventi dell’Incontro proseguiranno anche dopo settembre con uno speciale concerto celebrativo legato sia al 50° di fondazione del Malatestiano che alla 45ª edizione del festival (sabato 10 novembre), che vedrà la partecipazione anche di ex direttori ed ex coristi del Malatestiano ed una celebrazione liturgica, domenica 11 novembre, nel corso della quale saranno ricordati anche i coristi e i Maestri scomparsi.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-08-2018 alle 15:00 sul giornale del 31 agosto 2018 - 518 letture

In questo articolo si parla di musica, fano, spettacoli, coro, Incontro internazionale polifonico Città di Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXU1





logoEV