Palestra Borgo Metauro, il restyling subito dopo Ferragosto: così il volley può tornare tra le grandi

1' di lettura Fano 14/08/2018 - Un intervento atteso da tempo, per riportare agli antichi fasti una palestra piccola ma storica. Si tratta dell’immobile vicino allo Stadio Mancini di Fano, pronto per essere rimesso a nuovo da lavori di manutenzione che – parola di amministratori – partiranno subito dopo Ferragosto. Un intervento da 70mila euro con un ribasso d’asta del 25 per cento, per permettere alla Palestra di Borgo Metauro di avere anche degli spogliatoi per gli arbitri, indispensabili per far sì che l’Adriatica Volley possa continuare a gareggiare tra le grandi.

Manca dunque pochissimo all’inizio dei lavori, con soddisfazione dell’assessore ai lavori pubblici Cristian Fanesi e della sua omologa allo sport Caterina Del Bianco, che hanno ricordato la genesi di questo intervento. Una ristrutturazione che - almeno progettualmente – è partita dal basso, in quanto l’idea iniziale del restyling viene da un preciso “disegno” presentato da chi gestisce la palestra. Anche il sindaco di Fano Massimo Seri si è espresso sull’importanza di ciò che si andrà a realizzare. Una dimostrazione – a suo dire – di quanto questa amministrazione abbia a cuore lo sport cittadino. “Abbiamo messo mano a tutti gli impianti, dallo Zengarini alla Trave, dal Palazzetto al campo da frisbee che verrà”, ha concluso Seri con una stoccata a chi lo critica per il presunto abbandono delle strutture sportive fanesi.








Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2018 alle 19:59 sul giornale del 16 agosto 2018 - 401 letture

In questo articolo si parla di lavori pubblici, attualità, fano, sport, redazione, impianti sportivi, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXw0





logoEV