I nuovi “inquilini” del Canale Albani: liberate dodici anatre ai Passeggi [FOTO e VIDEO]

anatidi canale albani passeggi 2' di lettura Fano 30/07/2018 - Sono dodici. E, soprattutto, sono liberi. Li chiamano anatidi domestici, ma ora sono tutt’uno con la natura. Il loro nuovo habitat è il Canale Albani, e questo è un bene sia per loro sia per gli occhi di chi ora li potrà ammirare, girovagando per i Passeggi e non solo. Sono stati liberati stamattina, di fronte agli occhi di curiosi e di tanti, tanti bambini. Ora sono lì che nuotano in gruppo, a pelo d’acqua. Come non fossero più domestici.

Il rilascio è avvenuto poco dopo le 11. È stata una vera e propria cerimonia, con tanto di istituzioni e di rappresentanti delle associazioni ambientaliste. Tutto è nato grazie al protocollo d’intesa dell’assessorato all’ecologia urbana, firmato dal Comune di Fano, Associazione Passeggi Canale Albani - che ora si prenderà cura degli animali -, La Lupus in Fabula, CB Club Mattei-Protezione Civile ed Enel Green Power. Importante anche il contributo di Aset, che si è impegnata ad assicurare l’approvvigionamento d’acqua. Ma ora anche i cittadini dovranno fare la loro parte. Evitando di dar loro da mangiare, ad esempio, anche per scongiurare il proliferare di topi.

È stato un momento di curiosità ed emozione, soprattutto per i tanti bambini presenti. Mentre i grandi parlavano, i piccoli non riuscivano a non circondare gli scatoloni in cui si trovavano gli animali prima di essere liberati. Se ne stavano lì intorno, nonostante le raccomandazioni dei genitori. È stata una festa, per loro, ma lo è stata soprattutto per i dodici anatidi che - salvo un paio di eccezioni un po’ più titubanti - si sono subito fiondati in acqua e hanno iniziato a esplorare in lungo e in largo la loro nuova casa.

Ora attraverseranno liberamente il canale, allietando gli occhi di curiosi e passanti di ogni età. Convivranno anche con le tante nutrie presenti, quelle che a qualcuno proprio non piacciono. Spesso il pregiudizio vince sul raziocinio, dato che non arrecano danni e spesso – loro malgrado – finiscono i loro giorni sotto le auto di passaggio. Chi di dovere ha comunque assicurato che, se necessario, si attuerà un’opera di contenimento. Ovviamente in modo del tutto incruento. I bambini guardano le anatre. Ma guardano anche noi.

A seguire la diretta integrale della "cerimonia" pubblicata sulla pagina Facebook di Vivere Fano. Il servizio fotografico è a cura di Elena Arceci.










Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2018 alle 17:46 sul giornale del 31 luglio 2018 - 734 letture

In questo articolo si parla di animali, attualità, fano, redazione, canale albani, passeggi, anatre, articolo, Simone Celli, anatidi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aW7L





logoEV
logoEV