Sedazione farmacologica per il paracadutista caduto a Fano: se la caverà

aeroporto fano 1' di lettura Fano 27/07/2018 - Ha rotto femore e bacino, ma ce la farà. Data la pericolosità dello schianto al suolo di cui è stato protagonista, al paracadutista caduto all’aeroporto di Fano appena due giorni fa si può dire sia andata abbastanza bene. I medici dell’ospedale regionale di Torrette di Ancona lo stanno tenendo sotto sedazione farmacologica.

Sembra che il 26enne israeliano - Nimrod Rosemberg il suo nome – abbia sbagliato qualcosa durante la fase di atterraggio. È la prova che anche gli esperti possono sbagliare: il ragazzo, nonostante la giovane età, pare abbia già eseguito più di 900 lanci. Dopo la paurosa caduta avvenuta intorno alle 19 di mercoledì 25 luglio (qui la cronaca dell’incidente) è stato trasportato in eliambulanza al nosocomio di Torrette, in codice rosso. Fratture a parte, le sue condizioni - per fortuna - non destano troppe preoccupazioni.






Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2018 alle 14:37 sul giornale del 28 luglio 2018 - 1254 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, redazione, paracadutismo, aeroporto di fano, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aW2J





logoEV
logoEV