Cavalcavia ferroviario a Marotta, il comitato cittadino al M5S: "Manca il progetto del Comune, così perdiamo tempo"

cavalcavia ferroviario marotta 1' di lettura Fano 28/06/2018 - Il M5S ha aperto le trattative con RFI per il cavalcavia ferroviario, ma il progetto è inesistente. Bene hanno fatto i 5S a presentare la mozione per richiedere la riapertura delle trattative con Rete Ferrovie Italiane per il cavalcavia ferroviario a seguito della decisione di chiudere il passaggio a livello di Marotta. Ma il sindaco Barbieri aveva precedentemente detto che le trattative con RFI, per il passaggio a livello, erano chiuse.

Su quali basi quindi richiedere l'apertura delle trattative? Non sulla base del diniego alla chiusura del p.a.l. perché Barbieri ha già firmato la fideiussione da un milione d'euro. È stata firmata da lui, non da altri. Quindi le trattative, eventualmente, vanno riaperte su altre basi. L'unica è dotarsi di uno studio di fattibilità, di un progetto dettagliato e preciso per un cavalcavia, col quale si va "a battere cassa" a RFI. Sperando che apra i cordoni della borsa. E se non li volesse aprire, cosa si fa? Ci si rinuncia? No, si chiede un mutuo trentennale a Cassa Depositi e Prestiti per costruirlo! Ma occorre un progetto preliminare redatto dal Comune. Se manca quello si perde solo del tempo!


da Daniele Ceccarelli

componente del Comitato Cittadino Mondolfese





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2018 alle 09:25 sul giornale del 29 giugno 2018 - 1074 letture

In questo articolo si parla di lavori pubblici, attualità, politica, marotta, infrastrutture, Movimento 5 Stelle, Comitato Cittadino Mondolfese, daniele ceccarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aV42





logoEV
logoEV