Ogni giorno qualcosa da fare: tutti gli eventi fanesi da oggi fino al prossimo aprile

turismo fano 5' di lettura Fano 20/06/2018 - “Cosa fai a Capodanno?”. Ecco una delle domande meno gradite dai più. Ma una cosa è certa: grazie alla brochure fresca di stampa del Comune di Fano, è già possibile programmare cosa fare prima, dopo, e durante quella serata. Perché elenca gli eventi in cartellone dall’estate 2018 fino alla prossima primavera. Un excursus tra arte, cultura e intrattenimento che invita residenti e turisti a fare ogni sera qualcosa di diverso. A dimostrazione di come la proposta della Città della Fortuna vada ben oltre il Carnevale e la tanto osannata Fano dei Cesari.

Dal festival della saggistica a quello del brodetto, dalla festa della birra alle rievocazioni storiche, senza dimenticare il palinsesto teatrale che di anno in anno si fa sempre più prestigioso. Ce n’è per tutti i gusti, grazie alla miriade di appuntamenti messi in agenda dall’amministrazione comunale, frutto dell’intensa sinergia con Pro Loco, privati e – soprattutto – associazioni. Ci saranno tante occasioni culturali, ma soprattutto di festa. Dove? A ogni angolo della città. Dalla Rocca Malatestiana a Piazza XX Settembre, dal Lido – sempre più protagonista anche a causa dell’imminente riqualificazione del Pincio – al Bastione Sangallo. Con un occhio di riguardo per la parte sud della città, anche grazie al grande lavoro dei comitati che stanno restituendo una seconda vita a località come Torrette e Ponte Sasso. L’idea è che non esista una Fano di serie B. L’impressione è che la terza città delle Marche voglia giocarsi la partita del turismo con le grandi di serie A. E che voglia farlo ad armai pari.

L’opuscolo – volutamente in formato tascabile – è stato stampato in 5mila copie, ma è già prevista una ristampa. Si pensa che andrà a ruba, e d’altronde il palinsesto degli eventi resta pur sempre in divenire. In copertina uno dei disegni presenti lungo la passeggiata del Lisippo, uno dei luoghi simbolo della città. Sullo sfondo, immancabile, il mare.

Oltre la forma, i contenuti. Tra questi l’evidente potenziamento di alcuni appuntamenti di rilevanza nazionale e internazionale, come Passaggi Festival – dislocato in diverse zone di Fano – e quello del Brodetto, che anticipa a luglio per ovviare ai limiti del fermo pesca settembrino e per cercare un maggiore appeal dal punto di vista turistico. Concerti e spettacoli saranno garantiti, tra gli altri, da Fano Jazz e dalla rassegna del Coro Malatestiano. A proposito di Malatesta, il nuovo staff della Rocca ha già annunciato una serie di eventi che mira a trovare un punto d’incontro tra cultura e carattere popolare: si comincia sabato 23 con il live de I Musici di Francesco Guccini. Aspettando il Palio delle Contrade, che conquista la Rocca e lascia la pineta di Ponte Metauro. Poi i concerti d’organo e le collaborazioni con l’Orchestra Sinfonica Rossini. Senza dimenticare l’imminente Festa della Musica, evento di portata europea che – nella serata del 21 giugno e grazie al coordinamento di Paolo Casisa – vedrà a Fano 26 concerti in contemporanea sparsi tra centro e mare, per un totale di 170 artisti intenti a suonare e cantare. L’esibizione clou sarà quella a tema rock del Bastione Sangallo, altro monumento storico che da qualche anno è tornato a fare da cornice per eventi musicali e non solo.

Il lungomare farà invece da sfondo anche ad appuntamenti solitamente dislocati altrove: Aria, Birra d’Augusto e mercato dell’antiquariato si trasferiranno in zona mare per lasciare spazio alla rivoluzione del Pincio. Proposte anche per i patiti dell’arte, con le mostre a Palazzo Corbelli e a Palazzo Bracci Pagani. Proprio qui è appena stata inaugurata la mostra fotografica di Adriano Gamberini, talento locale che ha “sedotto” pure Dario Fo. In attesa dell’esposizione dedicata a Gioacchino Rossini. Dal fascino dell’arte a quello femminile, con la finale de La Bella d’Italia a cura dell’immancabile Francesca Cecchini. E poi le tradizioni e l’enogastronomia locale di In Gir per Fan e i Quattro Cantoni, Fano Fiorisce, il giornalismo culturale – che regala alla città momenti di vero protagonismo -, i mercatini, la fiera e i laboratori storici e artistici all'interno del museo.

E lo sport? L’assessora Caterina del Bianco ha elencato alcuni tra gli eventi clou: gli appuntamenti internazionali di skate – grazie a un impianto privato di livello europeo -, il paracadutismo, gli scacchi, il nuoto, il tiro a volo, le regate, il torneo di beach tennis per non udenti, le gare nelle piste polivalenti di Lido e Sassonia. In più, la tappa nazionale dell'esposizione canina ENCI e gli eventi dedicati ai motori, come il motoraduno di agosto che porterà l’Europa a Ponte Sasso.

“La nostra è un'offerta per più palati, un palinsesto di eventi studiato per evitare sovrapposizioni di generi e di temi”. Parole dell’assessore alla cultura Stefano Marchegiani, che prevede un’estate complessa dal punto di vista organizzativo, ma anche intensa. E non soltanto per la Fanum Fortunae – Fano dei Cesari, che sta richiedendo un grande impegno, ma anche per la questione sicurezza. “Oggi gli eventi costano molto di più”, ha ammesso Marchegiani, comunque ampiamente soddisfatto per il programma che il suo ufficio è riuscito a mettere in piedi. “Non per difendere l'amministrazione – ha detto - ma questi sono dati, sono risultati oggettivi”. L’intento è incentivare il turismo attraverso eventi che “impegnino” le persone ogni giorno, come ricordato dall’assessora alle attività economiche e produttive Carla Checchetelli. “A ogni angolo di Fano - ha detto- c’è qualcosa da visitare, oppure da sentire, mentre i palazzi storici sono già tornati a essere vissuti”.

Per saperne di più consultare il sito www.turismofano.com.








Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2018 alle 16:40 sul giornale del 21 giugno 2018 - 1297 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, turismo, carnevale, redazione, Fano dei cesari, eventi, fanum fortunae, festival del brodetto, Stefano Marchegiani, passaggi festival, articolo, palio delle contrade, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aVOE





logoEV
logoEV