Scazzottata notturna all’Arzilla: l’allarme da una telefonata, ma i carabinieri non trovano nessuno

1' di lettura Fano 18/06/2018 - Forse erano in tanti, forse erano in pochi. Forse erano italiani contro albanesi, o magari no. Sono ancora troppe le ombre su una presunta rissa avvenuta nei pressi dell’Arzilla, a Fano, lì dove già da qualche settimana impazza la movida notturna. A dare l’allarme una telefonata ricevuta dai carabinieri. Una chiamata piena di preoccupazione, e che lasciava temere il peggio. Ma, all’arrivo dei militari, sul posto non c’era più nessuno.

Era notte fonda, quasi mattina. Il fatto sarebbe avvenuto tra sabato e domenica, intorno alle 4. La persona al telefono è apparsa scossa, e ha parlato di una zuffa piuttosto violenta. Ma al momento non è dato saperne di più. Non si sa se sia trattato di uno scontro premeditato o delle conseguenze di una notte brava, né se il fattaccio abbia coinvolto soltanto due ubriachi oppure se sia avvenuta una vera e propria rissa, anche se alcuni testimoni avrebbero riferito di una scazzottata tra una trentina di persone. Ma è ancora tutto da verificare. I carabinieri stanno continuando a indagare.






Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2018 alle 22:16 sul giornale del 19 giugno 2018 - 2617 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, redazione, violenza, rissa, notte, arzilla, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aVJM





logoEV
logoEV