Bocciodromo di Ponte Sasso, un nuovo tetto entro l’autunno: la spesa sarà di 88mila euro

bocciodromo ponte sasso 2' di lettura Fano 15/06/2018 - Più sicuro, più ecosostenibile. Ecco come si presenterà tra pochi mesi il bocciodromo di Ponte Sasso. I lavori cominceranno non appena saranno terminate le verifiche di conformità. Comunque in estate, e dovrebbero durare un paio di mesi. La riqualifica dello stabile dovrebbe dunque terminare entro l’autunno. Il risultato? Una nuova copertura, con migliorie in senso antisismico e una maggiore efficienza energetica.

Un vantaggio per l’ambiente, ma anche per le tasche di chi deve pagare le bollette. Il costo totale dell’intervento sarà di 88mila euro. Verrà realizzata una copertura a doppia falda, e si provvederà all’installazione di pannelli “sandwich” coibentati. Il bocciodromo sarà così sinonimo di maggiore sicurezza, ma anche di risparmio grazie a un migliore isolamento termico.

L’intervento verrà finanziato attraverso un avanzo di amministrazione dello scorso anno. La ditta incaricata è la Di Ianni Vincenzo di Torremaggiore - provincia di Foggia -, che detiene al momento l’affidamento provvisorio dei lavori dopo averla spuntata su più di 170 imprese edili che si erano dette disponibili. Il progetto è stato presentato direttamente dall’associazione US Ponte Sasso, grazie al lavoro dell’ingegner Silvio Camboni. Il documento è poi stato riadattato dall’amministrazione comunale, che ha affidato il tutto all’ingegner Mario Silvestrini.

“Siamo stati bravi a farlo bene e a farlo presto”, ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Cristian Fanesi, secondo cui l’intervento al bocciodromo conferma la collaborazione tra la giunta e le associazioni sportive del territorio. Un rapporto fondamentale anche per Renato Simoncelli, presidente dell’associazione di Ponte Sasso. “Senza il supporto dell’amministrazione – ha detto – realtà come la nostra non starebbero neppure in piedi”. A detta di Simoncelli era urgente fare qualcosa. “La struttura era da tempo in sofferenza. Era necessario intervenire. Il bocciodromo – ha precisato - è importante per i tornei di livello regionale che vi vengono disputati, ma ha anche una valenza sociale, oltre che sportiva”. Entusiasta il sindaco Massimo Seri, che ha ricordato come la sua amministrazione abbia rispettato un impegno preso da tempo, grazie a questo intervento che si aggiunge ai lavori a Rio Crinaccio, al nuovo sottopasso di Ponte Sasso e alla grande pista ciclabile di prossima realizzazione.








Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2018 alle 17:10 sul giornale del 16 giugno 2018 - 700 letture

In questo articolo si parla di lavori pubblici, attualità, fano, redazione, massimo seri, ponte sasso, bocciodromo, cristian fanesi, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aVED





logoEV