Aeroporto, perquisizioni in casa Santorelli: sequestrati alcuni documenti contabili

aeroporto fano 1' di lettura Fano 15/06/2018 - Controlli a casa di G. S., ex amministratore della società aeroportuale Fanum Fortunae. Alcuni uomini della guardia di finanza si sono recati nel suo studio e nella sua abitazione, dove hanno sequestrato diversi documenti contabili. Al centro della vicenda la proprietà dell’aeroporto, su cui il comando provinciale delle fiamme gialle intende continuare a fare chiarezza.

I sopralluoghi arrivano dopo la richiesta di archiviazione da parte della procura dell’indagine per istigazione al falso in bilancio, che coinvolgeva anche il sindaco di Fano Massimo Seri e alcuni dirigenti del Comune. Tutto rimanda al bilancio del 2015 della società aeroportuale. L’indagine era stata avviata dopo la denuncia dello stesso Gianluca Santorelli, che aveva affermato di aver ricevuto pressioni per modificare la manovra di bilancio, circostanza che era poi sfociata nella revoca del suo incarico di amministratore.

Da anni l’aeroporto è tema di dibattito e motivo di scontro politico. Nel mirino il suo stesso assetto proprietario, nell’ambito del quale era stata scoperta una rete di società offshore nonché un sistema di “scatole cinesi” che non aveva di certo contribuito a fare chiarezza sulla questione.






Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2018 alle 15:48 sul giornale del 16 giugno 2018 - 2688 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, redazione, aeroporto, guardia di finanza, aeroporto fano, gianluca santorelli, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aVEj





logoEV
logoEV