Scuole sicure, un milione di euro a Colli al Metauro per le ristrutturazioni antisismiche. Finanziamenti anche per la Nuti di Fano

2' di lettura Fano 15/02/2018 - Scuola riaperta entro la fine del 2019. È questo l’obiettivo dell’amministrazione Aguzzi di Colli al Metauro, che ha annunciato l’arrivo di ingenti finanziamenti per la ristrutturazione e la messa in sicurezza dell’istituto Romeo Dezi di Saltara. Gli alunni di ben cinque classi della scuola primaria sono stati trasferiti dopo il sisma di un anno e mezzo fa. Oggi ci sono a disposizione 997mila euro, quasi un milione, grazie ai nuovi fondi elargiti dalla Regione Marche di cui beneficerà anche una delle scuole medie di Fano.

Si tratta di un’importante opera pubblica, non a caso una delle priorità del sindaco Stefano Aguzzi per il suo quinquennio. L’arrivo dei nuovi finanziamenti consente di programmare gli interventi in modo deciso. La Regione chiede di appaltare i lavori entro diciotto mesi, ma l’amministrazione vuole anticipare i tempi e concludere questa prima fase entro fine anno, per poi passare ai lavori veri e propri durante il 2019. Una buona notizia per gli studenti che, in seguito al terremoto, fanno lezione in una sede della delegazione comunale di Calcinelli.

L’intervento di ristrutturazione in chiave antisismica avrà un duplice valore: da un lato il ritorno alla normalità per i ragazzi che ritroveranno, così, la sede “naturale” per la loro istruzione, dall’altro la possibilità di liberare la sede da loro oggi occupata, destinata a ben altri scopi. Dopo i necessari lavori di adeguamento, i locali della delegazione comunale di Calcinelli diventeranno, infatti, la nuova sede del Comune di Colli al Metauro. Che non sarà l’unico a beneficiare dei finanziamenti. Il denaro – quasi 2 miliardi di euro – è stato stanziato dal governo. Alle Marche sono stati destinati 41 milioni, 12 alla provincia di Pesaro e Urbino. Tra i Comuni che riceveranno parte di questi fondi vi sono anche Fano – per la risistemazione della scuola media Nuti -, Apecchio, Fermignano, Mercatino Conca, Monte Porzio e Terre Roveresche, oltre a Montelabbate e Mondolfo.






Questo è un articolo pubblicato il 15-02-2018 alle 12:58 sul giornale del 16 febbraio 2018 - 364 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, sicurezza, redazione, sicurezza scuole, articolo, colli al metauro, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aRIp





logoEV
logoEV
logoEV