Dopo l’asfalto, prevista per Fano 2 la sistemazione dell’area verde e la realizzazione di uno sgambatoio

1' di lettura Fano 23/12/2017 - “Non ci piace fare proclami al vento. Parliamo quando siamo sicuri del nostro operato e per questo ora posso assicurare i residenti del quartiere Fano 2 che presto vedranno sistemato come si deve il loro parco”.

L’assessore ai Lavori Pubblici, Cristian Fanesi, a seguito dell’interrogazione presentata da Laura Serra e alle richieste pervenute dai residenti attraverso una raccolta firme, fa il punto sulla situazione del quartiere Fano 2 che presto sarà interessato da importanti novità.

“Durante la scorsa estate – spiega Fanesi – abbiamo incontrato con il sindaco gli abitanti di questa importante zona i quali, oltre a lamentare la situazione critica dell’asfalto, avevano espresso il desiderio di veder nascere nel loro quartiere uno sgambatoio per cani e un’area verde attrezzata con giochi e panchine o quanto meno che venisse sistemata quella presente. Lo scorso mese abbiamo terminato i lavori di asfaltatura per una superficie addirittura superiore a quella richiesta dai cittadini e i primi giorni dell’anno inizieremo i lavori per lo sgambatoio (investimento di circa 10mila che comprende anche un altro intervento analogo che faremo a Bellocchi) e per la sistemazione dell’area verde più grande del quartiere, quella in via Tullio Serafin che diventerà il luogo d’incontro principale di Fano 2 e per cui l’amministrazione ha stanziato circa 25mila euro”.

“Dalla sua nascita – conclude Fanesi - il quartiere di Fano 2 non era mai stato oggetto di così tante opere di manutenzione e per questo siamo orgogliosi di poter fare ai residenti questo bel regalo di Natale rispondendo concretamente e con i fatti a ciò che ci è stato chiesto”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-12-2017 alle 12:20 sul giornale del 27 dicembre 2017 - 621 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, comune di fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aQbh





logoEV
logoEV